VIDEO – Highlights Milan-Sassuolo 4-3: rimonta rossonera in 8 minuti!

0

E’ stato un pazzo Milan quello che nella partita delle 18.00 ha battuto un coraggioso Sassuolo, capace di giocare una partita di grande sostanza e condurre con due gol di vantaggio a mezz’ora dal termine. Parte subito forte il Milan, dimostrando un’ottimo approccio alla partita e voglia di dar seguito alle ultime ottime prestazioni che hanno portato 7 punti nelle ultime 3 partite, grazie ad una superba difesa. All’ottavo minuto Bonaventura fa partire un destro dal limite dell’area che trova una sfortunata deviazione del difensore del Sassuolo Acerbi e batte l’incolpevole Consigli. Nemmeno il tempo di festeggiare che un minuto più tardi Ciro Politano approfitta di uno svarione difensivo del Milan e pareggia i conti. La squadra rossonera è visibilmente scossa dall’immediato pareggio degli emiliani e rischia di chiudere il primo tempo in svantaggio quando l’arbitro annulla, giustamente, un gol al giovane Adjapong che segna di mano.

Nella ripresa il Milan fa fatica a costruire un’azione da gol degna di poter essere definita tale. E’ il 54′ quando, sugli sviluppi di un calcio piazzato, Pellegrini pennella un cross perfetto per l’ex rossonero Acerbi che solo davanti a Donnarumma segna di testa. Soli due minuti più tardi è lo stesso Pellegrini a portare il punteggio sull’1-3 al termine di un perfetto uno-due con Defrel. La squadra di Montella sembra inerme ed il Sassuolo gestisce al meglio il doppio vantaggio. E’ quindi Niang a caricarsi la squadra sulle spalle ed al 69′ dà il via ad una incredibile rimonta: accelera vertiginosamente ed entra in area e per fermarlo Lirola ed Antei lo chiudono irregolarmente. Per l’arbitro Guida è calcio di rigore: sul dischetto va Bacca, che non sbaglia e riaccende le speranze del Milan. Il pareggio rossonero non tarda ad arrivare ed al 73′, in seguito ad un calcio d’angolo, il pallone arriva sui piedi di Manuel Locatelli classe 1998 che fa partire un sinistro incredibile che va a terminare la propria corsa sotto il “sette”. La rimonta rossonera si completa al 77′ con un preciso colpo di testa dell’insolito Paletta, anche questo arrivato sugli sviluppi di un calcio d’angolo: è 4-3. Poco più tardi Politano ha la possibilità di chiudere con un pirotecnico 4-4 ma Donnarumma gli dice di no e gli nega la gioia del gol. Ora la classifica sorride al Milan, con un importante terzo posto condiviso con Lazio, Roma e Chievo.

https://www.youtube.com/watch?v=C2YPOLbaJmg