VIDEO – Suarez e i suoi seguaci: Arango entra nella tribù del morso

0

Luis Suarez fa scuola, con le gesta tecniche e con i gesti poco consoni che lo hanno reso celebre. I morsi del pistolero del Barcellona sono ormai storia, ne sono testimoni le illustri vittime Chiellini e Ivanovic, ma l’eco del cannibalismo calcistico del campione blaugrana non è rimasto inosservato. Ad imitare Suarez con il più classico dei morsi è Juan Arango: nei minuti finali della partita persa contro il Monterrey il calciatore del Tijuana morde la spalla di Zavala. Al grintoso sudamericano, però, è andata meglio a livello disciplinare rispetto all’idolo Suarez: solo due giornate di squalifica.