ESCLUSIVA-Vincenzo Iantorno:”Mi piace definirmi un curioso sognatore di sogni concreti “

0
Vincenzo Iantorno
Vincenzo Iantorno

In esclusiva per Dailynews24 il modello e attore Vincenzo Iantorno.

Ci racconti chi è Vincenzo Iantorno
Vincenzo Iantorno è un ragazzo calabrese trasferitosi a Roma dopo il diploma, per studiare e laurearsi in lingue (inglese, giapponese e spagnolo), che ha sempre avuto sin da bambino la passione per la recitazione, e che ha sempre pensato di poter fare della sua passione un lavoro. Nella mia vita è capitata la moda, per caso e in maniera inaspettata visto che sono cresciuto cicciottello. È stata una sorta di rivalsa sociale che mi ha portato tante soddisfazioni e che mi ha fatto girare il mondo. Mi piace definirmi un curioso sognatore di sogni concreti. Perché una persona deve sempre essere curiosa di arricchire il proprio bagaglio culturale e sociale e perchè deve poter essere libera di sognare e aspirare al meglio.

Quale aspetto ti piace di più dell’essere un attore?
L’aspetto che amo di più dell’essere un attore è il lavoro sul personaggio. Si inizia sempre ponendoti delle domande, dopo la lettura della parte e del copione, in base a come si è sviluppato il personaggio, e sul perchè ha fatto determinate scelte. Quindi si inizia a capire chi era il personaggio prima che iniziassero i fatti, da dove proviene, come sono nate le sue passioni, che sensibilità ha, cosa ama e cosa odia, ecc! Ed è bello comportarti da personaggio nella vita, dalla mattina fino a prima di andare in sala prove, per farlo vivere completamente. È importante però vivere il distacco tra attore e personaggio, deve esserci sempre il pensiero e l’Io dell’attore a comandare!

L’essere attore influenza il tuo lavoro da modello?
A volte! Per la moda essere anche attore è una cosa positiva, in quanto in sede di casting, quando dici di essere un attore, di solito sei favorito perchè si presuppone che un attore abbia più carattere e che sia meno concentrato sull’essere figo per forza.

Essere modello invece, nella recitazione è uno svantaggio, a volte, perché vedono lo stereotipo del belloccio che vuole recitare per apparire, e quindi sei costretto a fare molto meglio di chi non fa il modello per dimostrare di avere sostanza, e di non essere il bello che non balla.

Cerco però di favorire la recitazione, e tra uno spettacolo e un servizio fotografico scelgo lo spettacolo!

Ci racconti una tua giornata tipo?
Non ho una vera e propria giornata tipo, fortunatamente ogni giorno è diverso dall’altro. L’unica cosa uguale è svegliarmi, lavarmi e fare colazione, poi o vai a fare un casting, o vai a fare il lavoro del giorno, o le prove in sala, fino a concludere le giornate o con amici, o con colleghi o con netflix a letto!

Quali sono le tue passioni?
A questa domanda ho risposto nella mia presentazione, oltre alla recitazione aggiungerei il basket e l’arte. Il basket è il mio sport, ho giocato a buoni livelli, ma ho dovuto lasciarlo accontentandomi delle partitelle tra amici.

L’arte la amo perchè mi permette di trovare ispirazione e di viaggiare col solo sguardo.

Che rapporto hai con i social network?
Non sono un grande amante dei social network ma li stimo, perché permettono al mondo di essere collegato con oceani di distanza.

Io li uso per stare in contatto con amici lontani e per lavoro, e purtroppo rischio di risultare noioso, fortunatamente la scusa “è per lavoro” mi salva sempre.

 

Una domanda che tutte le tue fan si chiedono. Sei Single? Quali caratteristiche dovrebbe avere la tua persona ideale?
Sì sono single, da due anni.
La mia ragazza ideale dovrebbe avere una bellezza molto semplice e delicata, mi piacciono le ragazze acqua e sapone, femminili ed eleganti anche con una semplice tshirt e con sotto un jeans. Non devono essere costruite e volgari, e soprattutto ignoranti. Se interessate all’arte in generale, dalla concettuale alla performante è sicuramente un punto in più, tanto al massimo la porto io a teatro.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
I miei progetti futuri iniziano già da gennaio, sono stato preso in una delle scuole di recitazione più importanti del mondo: “The Lee Strasberg Film and Theatre Institute” di Los Angeles sperando di poter aprire nuovi orizzonti e nuove opportunità di lavoro grazie a questa esperienza. In estate invece sarò impegnato con una tournée di teatro, con lo spettacolo “L’asino d’oro” di Apuleio. Per ora le cose certesono queste, ma in questi lavori è sempre tutta una sorpresa!

Gallery Vincenzo Iantorno