Vinicius Jr. ai ferri corti con Zidane, cessione possibile: Inter alla finestra

0
Vinicius
Vinicius Junior con la maglia del Flamengo nella stagione '17-'18. Fonte Wikipedia

Novanta minuti di “Clasico” da spettatore e quaranta di riscaldamento, ecco la super gara dell’ultima giornata di Liga riassunta con gli occhi di Vinicius Jr. Un episodio che si andrà a sommare a tutte le altre esclusioni che il baby prodigio brasiliano ha subito dal ritorno di Zidane sulla panchina delle “merengues“.

Certo, il suo impiego ad appena 19 anni con i bianchi di Madrid non è da definire poca cosa. Finora il carioca ha collezionato quattordici presenze tra campionato spagnolo e Champions League. Eppure la concomitante esplosione del connazionale Rodrygo e le scelte di Zidane che non lo vedono ancora maturo per ricoprire il ruolo di attaccante esterno ne ha ultimamente minato le certezze nella capitale spagnola.

La situazione da tesa è repentinamente divenuta irreparabile, tanto che l’entourage del giocatore ha iniziato a guardarsi intorno alla ricerca di un club pronto ad investire sul talento brasiliano. La ricerca non deve essere durata poi tanto visto le indiscutibili qualità del ragazzo. Appena saputo delle prime frizioni pare che l’interesse verso Vinicius sia schizzato alle stelle. Si dice che Chelsea, Manchester Utd, Arsenal e Tottenham, nonostante l’impegno a non impegnarsi troppo nel mercato invernale, siano pronte a intraprendere più di qualche sondaggio conoscitivo. Lo stesso starebbe succedendo anche a Parigi dove, la dirigenza del PSG sta valutando il giocatore considerato i prossimi addii di Cavani e Choupo-Motig lì davanti.

…e in Italia?

 In Italia il mercato invernale non è mai stato storicamente una sessione in cui investire tanto. Le squadra valutano piccoli movimenti in entrata e uscita per puntellare le rose ma difficilmente si imbarcherebbero per trasferimenti così onerosi. Tuttavia questa predisposizione potrebbe fare molto comodo proprio ai “blancos“. Si dice che la Roma e le due milanesi abbiano cercato di interloquire con la dirigenza madrilena per un prestito fino a fine stagione.

A ben vedere una soluzione che potrebbe accontentare tutti molto più che un trasferimento definitivo. Il Real Madrid ritroverebbe il suo giocatore a fine campionato senza averlo troppo svalutato. Vinicius Jr. avrebbe modo di ritrovare quella continuità messa a repentaglio dalle scelte tecniche di Zidane. Infine Inter, Milan e Roma si ritroverebbero in squadra un elemento in grado di fare la differenza fin da subito.