Violenze a Napoli-Juve, tifosi rompono braccio a un ragazzo

0
Stadio San Paolo, casa del Napoli, fonte Di Pochos di Wikipedia in italiano, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24758037
Stadio San Paolo, casa del Napoli, fonte Di Pochos di Wikipedia in italiano, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24758037

E’ successo Domenica, durante l’attesissima partita Napoli-Juventus i due fratelli di Melito recatesi allo stadio San Paolo a Fuorigrotta poco prima che aprissero i cancelli, sono stati aggrediti sugli spalti sotto gli occhi inermi di decine di spettatori, a raccontarlo il sito internapoli.it.

Raccontano di aver denunciato l’accaduto, dopo essersi recati in ospedale, dove uno dei due fratelli (16 anni) è rimasto gravemente ferito dall’aggressore. I due giovani si trovavano sugli spalti per tifare la loro squadra del cuore, quando ad un tratto due signori di mezza età hanno rivendicato il posto in cui i due ragazzi erano seduti.

In un attimo i due cinquantenni hanno aggredito i ragazzi sotto lo sguardo passivo dei tifosi presenti allo stadio San Paolo, Domenica 2 Aprile. Uno dei fratelli presenta una frattura al braccia, come conseguenza dell’aggressione ricevuta durante l’attesa del match Napoli-Juventus. I due ragazzi hanno deciso di sporgere denuncia presso i carabinieri di Melito questa mattina. Hanno raccontato di aver ricevuto prima delle minacce verbali e poi un’aggressione fisica.

Dopo le minacce verbali, uno dei due fratelli è stato preso per il braccio e scaraventato a terra. Nessuno delle persone presenti allo stadio ha pensato di intervenire e difendere i due ragazzi dagli aggressori.