Vivere Formentera: cose non perdersi nel paradiso delle Baleari

0

L’isola di Formentera, nonostante l’estensione molto limitata, presenta una tale varietà di paesaggi e luoghi che vi lasceranno senza fiato. La costa dell’isola è molto varia, con spiagge di sabbia bianca, rocce, scogliere, oltre a paesini e posti suggestivi che vale la pena visitare.

 

Se siete diretti a Formentera, e siete alla ricerca di qualche dritta per godere al meglio delle sue bellezze, vi proponiamo alcuni dei suoi luoghi più emblematici dai quali non potrete assolutamente prescindere.

Se dovessimo riassumere Formentera in poche parole la definiremmo come “il paradiso del mediterraneo”. E se dovessimo offrire un consiglio a chiunque volesse visitarla solo per pochi giorni, proporremo sicuramente il seguente elenco di cose da fare e vedere.

 

Che sia una vacanza con amici, in coppia o in famiglia, ha molto da offrire, lasciatevi catturare dal suo fascino ed intanto immergetevi nella lettura dell’articolo.

 

Rilassarsi sulle spiagge bianche e tuffarsi nel mare cristallino

Il “problema” di Formentera è quello di essere un’isola con le più belle spiagge del mondo: non saprete quale scegliere! Tra queste consigliamo quelle di Migjorn e Illetes, dal panorama caraibico, conosciute non solo per la sabbia bianca e finissima, ma anche per il mare turchese dalle acque cristalline.

Le spiagge di Formentera sono un autentico paradiso che invita a dedicarsi ad una delle attività preferite dalla stragrande maggioranza di noi esseri umani: relax assoluto e dolce far niente!

 

Ammirare l’alba dal Faro della Mola

 

A Formentera ci sono tre fari: quello di Es Cap de La Mola e di Es Cap de Barbaria e, nel porto, quello di La Savina. Dei tre, il Faro della La Mola è il più antico e più alto dell’isola.

Sorge infatti su una scogliera alta 120 metri ed ammirare l’alba o il tramonto da questo punto è veramente un grande spettacolo. Il luogo ha ispirato una novella di Jules Verne e proprio al lato del Faro è posta una lapide commemorativa in suo onore.

 

Fare shopping nei mercati artigianali

 

L’isola di Formentera è riuscita a preservare l’essenza hippie degli anni 60. Si respira  ancora qualche reminiscenza nei mercati artigianali e sono gli stessi hippie che vivono sull’isola i creatori dei molti oggetti che potrete comprare. Di particolare interesse e molto caratteristico, il mercatino di La Mola che si tiene tutti i mercoledì e le domeniche, da giugno ad ottobre. A Es Pujols, invece, si concentrano la maggior parte dei negozi tradizionali e qui, durante le ore serali, potrete intrattenervi nei vari bar e locali.

 

Passeggiare nei piccoli borghi dalle case bianche

 

Formentera non ha centri commerciali, non ha strade principali e nemmeno monumenti celebri. Tuttavia, vale la pena passeggiare per le strade dei suoi borghi, perché la tranquillità e la calma che respirerete vi sorprenderanno.
Tra questi vi consigliamo di visitare El Pilar de la Mola, Sant Ferran o Sant Francesc, caratterizzati da case bianche con uno o due piani che costeggiano tutte le strade. A Sant Francesc, in cui è possibile visitare la piazza e la chiesa, si svolgono alcune feste popolari.

A San Ferran immancabile una visita al Fonda Pepe, un locale frequentato dagli hippy negli anni 70, in cui vi sembrerà di rivivere l’epoca dei figli dei fiori. Al Pilar de la Mola, caratterizzato da un paesaggio suggestivo, hanno vissuto personaggi come celebri come i Pink Floyd e Julio Verne. Attraversando il piccolo paesino e i campi della collina, vi troverete di fronte il Faro della Mola. Per visitare i caratteristici paesini potete anche servirvi degli efficienti servizi pubblici, e se invece volete muovervi in piena autonomia, potete approfittare delle moltissime agenzie di noleggio moto a Formentera.

 

Le Saline di Formentera

 

Nei tempi passati l’economia di Formentera si basava sull’estrazione e la conservazione del sale del mare. La Riserva delle Saline è oggi una delle sue mete turistiche più belle, da visitare, in particolare, nei periodi di cristallizzazione del sale quando le pozze si tingono di rosa, lo stesso che caratterizza le piume dei fenicotteri che si nutrono dei microrganismi presenti nelle pozze stesse. I fondali marini intorno alla Riserva delle Saline sono spettacolari ma anche alquanto fragili. Per tale ragione ci si può immergere solo tramite un’autorizzazione rilasciata dal Consiglio Insulare.

 

Visitare il Molí Vell de La Mola

 

Formentera presenta molti posti che preservano la loro autenticità e non possiamo dimenticare la sua cultura. Il Molí Vell de La Mola è uno dei suoi esempi più chiari ed è  possibile visitare l’interno per sapere come funziona. Sui suoi muri in pietra, sono visibili lucertole di vari colori. La lucertola è anche il simbolo dell’isola per questo lo troverete raffigurato un po’ ovunque: nei muri, nei parei da spiaggia, nelle borse, nei vestiti, nelle auto, nei locali.

 

Esplorare l’Isola d’Espalmador

Si tratta di un isolotto privato, distante circa venti minuti di traghetto da Formentera. Appartiene ad una famiglia belga e acquistato per 18 milioni di euro, è un’area protetta per la sua importanza ecologica. Siate perciò responsabili e godetevi le sue splendide spiagge. Inoltre, non essendoci strutture ricettive, vi consigliamo di munirvi di acqua, cibo e qualcosa per ripararvi dal sole.