Volatilità delle slot online: come sfruttarla per vincere

0

Sono in molti i giocatori d’azzardo che, ogni volta che si avvicinano ad una slot machine, sperano nel colpo fortunato, ma in questi casi è meglio parlare di fortuna o di volatilità?

Che cos’è la volatilità?

Se andiamo a cercare il termine volatilità sul dizionario online dell’Enciclopedia Treccani ci troveremo una definizione del tipo: “caratteristica di determinate variabili economiche (quali, per es., certe quotazioni azionarie o i tassi dei cambi) di presentare repentine e ampie fluttuazioni e tali da risultare imprevedibili”.

Il termine chiave qui è dunque “fluttuazioni” ed è tale concetto che va legato al mondo del gioco d’azzardo. In questo senso, dunque, per volatilità si intende il rischio insito nel gioco d’azzardo andando a fare un rapporto tra frequenza della vincita ed il suo ammontare.

Particolarmente presente quando si parla di slot machine, esse si vanno a dividere in slot a bassa volatilità, media ed alta.

Cerchiamo di distinguere le diverse volatilità

Come accennato poco fa, le slot machine si dividono in tre categorie, ma che cosa significa questo nel concreto? Andiamo a scoprirlo!

Le slot a bassa volatilità sono quelle che si trovano più facilmente nei bar o nelle sale ed hanno un basso rischio poiché altrettanto basse sono le puntate. Ragionando in termini di Return To Player (ovvero di RTP) qui siamo tra il 96,5 ed il 98%.

Le slot con una volatilità media, come suggerisce il nome stesso si trovano nel mezzo, ed hanno premi non molto elevati, ma relativamente frequenti. Parlando di RTP qui ci si trova tra il 95 ed il 96%.

Le slot con alta volatilità, infine, hanno premi più alti, ma sono molto più dilazionati nel tempo e quindi il rischio è maggiore. L’RTP, in questo caso, si va a posizionare tra il 92 ed il 94%.

Come avrete potuto certamente notare, in tutti e tre i casi, l’indice di RTP era abbastanza simile perciò la differenza sostanziale consiste nell’entità della vincita e nell’intervallo di tempo in cui essa viene erogata.

Come si capisce la volatilità di una slot machine?

Per capire dunque la volatilità di una slot machine ci sono due vie. O si è molto esperti e le si riconosce subito a colpo d’occhio oppure, molto più facilmente, si va a consultare la scheda tecnica che indicherà esattamente se la slot in questione ha una volatilità bassa, media o alta.

Esiste poi una terza via che è contenuta all’interno degli stessi siti di gioco d’azzardo online. Su questi portali, infatti, è possibile effettuare una ricerca delle varie slot filtrandole appunto per volatilità. Basterà selezionare il “livello” desiderato e lasciare che la pagina vi mostri i risultati della ricerca.

In conclusione

A questo punto la domanda, come da titolo, è “quale slot conviene di più?”. Prima di rispondere però vi ricordiamo che bisogna sempre giocare con moderazione!

Una volta tenuto questo memorandum a mente la risposta è … dipende! Dato che le slot hanno un indice di RTP relativamente simile tra di loro, basta andare a rileggere sopra per ricordarselo, perciò bisogna valutare quanto si vuole rischiare, quanto si punta a vincere e soprattutto quanto tempo dedicarci.