La Weinstein Company ha acquistato i diritti della serie “Guantanamo”

L'acclamato regista Oliver Stone dirigerà la serie per la Weinstein Company

0

La Weinstein Company ha annunciato lunedì al Cannes Film Festival che produrrà una serie su Guantanamo.

La serie, intitolata “Guantanamo”, tratterà il delicato argomento della struttura detentiva americana di massima sicurezza interna alla base navale di Guantanamo a Cuba.

La prigione fu aperta nel 2002, dopo gli eventi dell’11 settembre, per detenere prigionieri catturati in Afghanistan e sospettati di attività terroristiche. L’organizzazione dei diritti umani condanna il carcere per i metodi di tortura che utilizza con i prigionieri. Il campo infatti rischiò la chiusura nel 2009 durante l’amministrazione del Presidente Obama. L’ormai ex Presidente tentò di chiudere Guantanamo ma la proposta fu rifiutata. Al momento nel campo vi sono 41 prigionieri. Inizialmente invece i prigionieri erano ben 780.

Nella serie verranno esplorate le vite dei prigionieri del carcere e i punti di vista di chi vorrebbe chiudere Guantanamo e chi invece sostiene l’esistenza della prigione.

A dirigere la serie ci sarà l’affermato regista Oliver Stone. Per il regista si tratterà del primo progetto televisivo.

La Weinstein Company ha acquistato i diritti della serie e ha intenzione di venderla a potenziali acquirenti nelle prossime settimane.

Il giornalista Daniel Voll ha creato la serie e sarà anche lo showrunner. Alexandra Milchan produrrà lo show insieme alla Weinstein Company.

Il co-presidente della Weinstein Company, Harvey Weinstein, ha affermato: “Lavorare con Oliver (Stone) è sempre stato un mio sogno. Sono un fan da molto tempo e penso che sia uno dei registi più grandi di tutti i tempi. Si tratta di un materiale esplosivo che sicuramente funzionerà. L’incredibile curriculum di Daniel Voll renderà questa collaborazione con Oliver super interessante e degna di esser vista.” 

Infine le dichiarazioni del creatore Daniel Voll sono state: “Oliver ed io siamo emozionati di creare una serie coinvolgente, con un’impronta cinematografica e ricca di colpi di scena che esplorerà il lato oscuro di come l’America persegue la guerra al terrorismo.” 

Il progetto sembra davvero interessante, non ci resta che attendere notizie su questa nuova serie prodotta dalla casa produttrice dei fratelli Weinstein.