Westworld, confermato il ritorno di molti personaggi secondari

Presente in alcuni flashback anche il dottor Ford da giovane, non più interpretato da Anthony Hopkins

0
Foto da pagina Facebook ufficiale Westworld

Nuovi dettagli e rivelazioni sui personaggi che avremo modo di rivedere nella prossima stagione di Westworld, futuristica serie sci-fi targata HBO il cui ritorno è previsto per la primavera del 2018.

Jonathan Nolan e sua moglie Lisa Joy, showrunner della serie, hanno infatti confermato ufficialmente il ritorno di alcuni personaggi, oltre ai protagonisti principali, apparsi nella prima stagione.

Il trailer e le varie immagini dal set ci hanno già suggerito che vedremo Dolores (Evan Rachel Wood) a capo di una rivolta di androidi con lo scopo di assumere il controllo del parco. Ma sono diversi i personaggi che divideranno la scena con lei.

Tornerà infatti L’Uomo in Nero, interpretato da Ed Harris, ancora vivo e con una nuova missione da portare a termine. Rivedremo anche la sua versione più giovane, William, interpretato da Jimmi Simpson, e scopriremo come abbia acquisito, nel corso del tempo, così tanto peso su ciò che concerne la Delos Incorporated.

Ritroveremo poi l’attrice Shannon Woodward nei panni della programmatrice Elsie Hughes, scomparsa sul finire della prima stagione, mentre il capo della sicurezza Ashley Stubbs è stato catturato da una tribù di androidi Nativi Americani proprio mentre era impegnato nella ricerca di Elsie. E’ stato confermato che entrambi i personaggi siano ancora vivi e stiano “vivendo pienamente l’esperienza di Westworld, calati nella realtà del parco e non più negli uffici della direzione– ha dichiarato Lisa Joy – ma non sono certa che se la stiano godendo”.

Rivedremo ancora Charlotte Hale, interpretata da Tessa Thompson, membro dei direttori esecutivi del Consiglio della Delos. “Ora Charlotte è alla mercé degli androidi come chiunque altro” ha dichiarato la Joy. Presente nel cast anche l’attore Simon Quarterman nei panni dello scrittore di narrative Lee Sizemore, il quale sarà preso in ostaggio da Maeve (Thandie Newton) all’inizio della stagione. Altro personaggio secondario destinato a ricomparire è il padre di Dolores, Peter Abernathy (Louis Herthum), una delle figure più importanti per la ragazza-androide, insieme a Teddy (James Marsden).

Nell’ultimo episodio della passata stagione, inoltre, l’androide Clementine Pennyfeather (Angela Sarafyan) era stata riportata in magazzino, quasi irriconoscibile. La ritroveremo molto diversa a seguito di un aggiornamento a cui è stata sottoposta.

Rivedremo, infine, colui che ha dato origine al parco tematico, il Dr. Robert Ford (Anthony Hopkins). E’ confermato che Ford sia stato davvero ucciso da Dolores, al termine della prima stagione. Non lo rivedremo, infatti, interpretato nuovamente da Hopkins, bensì in alcuni flashback del suo personaggio da giovane. Nolan aveva dichiarato qualche tempo fa alla rivista Variety che nel corso della prossima stagione verrà maggiormente esplorata la storia che si cela dietro al parco divertimenti e che sarà proprio il personaggio del dottor Ford, interpretato da Anthony Hopkins, a fornire la giusta chiave di lettura.

La seconda stagione di Westworld tornerà sulla HBO il 22 aprile 2018, mentre in Italia sarà trasmessa da Sky Atlantic.