martedì, Marzo 5, 2024
Home Blog

Women’s march: il mondo contro Donald Trump


 

Joe Amon, the Denver Post.
Joe Amon, the Denver Post.

Le Women’s March , cortei tenuti contro il neo presidente Donald Trump, hanno visto la partecipazione di più di un milione di persone.

Seicentosettantadue eventi in tutto il mondo dimostrano il sentimento di disagio nei confronti della nuova piega politica che ha preso la società. Commenti sessisti, discriminazione femminile e degli svantaggiati hanno scatenato l’opinione pubblica,sempre più inquieta nei confronti della recente svolta politica.

Recentemente, il neo presidente prese in giro un giornalista disabile durante la campagna elettorale; inoltre, a creare scalpore, è stato un video in cui Trump si vanta di molestare sessualmente le donne. Il tutto,insieme a manifestazioni  discriminatorie da sempre ravvisate, ha generato sentimenti di ribellione perfettamente incarnati in questi giorni.

Washington, centro della manifestazione, è stata seguita dalle maggiori e dalle minori città americane e europee, tra cui Roma,Milano e Firenze.

Le Women’s March sono iniziate con un post di Facebook pubblicato da una pensionata delle Hawaii, fino a diffondersi nel mondo.

Ondate di persone con in testa il ‘Pussyhat’ ha sfilato in difesa dei diritti della donna, da sempre ostacolata nell’acquisizione degli stessi. Il “Pussyhat”, inventato da sue amiche, è divenuto un fenomeno globale grazie ai social network. In italiano, corrisponde all’intreccio tra “pussycat” che significa “micio” o “gattina” (espressione di bella ragazza) e “hat”, cappello. L’utilizzo del termine si riferisce al contenuto di una registrazione del neo presidente risalente ad un mese prima delle elezioni. Trump esordisce affermando:”Le afferrò per le parti intime, quando sei una star te lo fanno fare. Ti fanno fare di tutto.”

Molti sono stati gli attivisti e i personaggi famosi intervenuti, tra cui Emma Watson,Alicia Keys,Madonna,Scarlett Johansson, Barbara Streisend, Jane Fonda, Michael Moore e Muriel Bowser, la sindaca di Washington.