World League 2016, esordio amaro per l’Italia

0

Questa mattina alle 10.10 ora italiana, è cominciata la World League 2016 per l’Italia; la prima sfida era preannunciata come una di quelle partite importanti, che dimostrano il vero valore di una squadra: davanti, infatti, gli Azzurri di Blengini avevano la Francia campionessa europea in carica. Un impegno sicuramente proibitivo, ma altrettanto stimolante, tanto più in un torneo che fa da ponte verso le Olimpiadi di Rio ad agosto. La Francia si presenta al torneo con i favori del pronostico, ma senza il suo campione, Earvin Ngapeth, che non partecipa alla World League 2016 perché tenuto a riposo; inoltre, i transalpini arrivano con una condizione migliore, visto che pochi giorni fa erano impegnati a Tokyo.

World League 2016: Italia-Francia 0-3

Ma veniamo ora alla partita di stamattina: il risultato finale è un mesto 3-0 in favore dei cugini d’oltralpe. Detto così il campo sembra aver restituito un’Italia pressoché assente, incapace di tenere testa agli avversari, per quanto forti essi siano. Ma non è così: gli Azzurri, pur non riuscendo mai a tener testa nel punteggio alla Francia, hanno comunque dimostrato tenacia e compattezza e, a tratti, un bel gioco. Lo dimostrano i primi due set, in cui la selezione di coach Blengini è riuscita a compiere due ottime rimonte (nel primo set, ad esempio, da 16-10 a 22 pari), salvo poi non riuscire a finalizzarle aggiudicandosi il set. Il terzo set, invece, ha visto un’Italia scarica, quasi arrendevole di fronte allo strapotere francese. I problemi maggiori si sono visti in fase di ricezione, unica vera pecca nell’esordio in questa World League 2016 (tre ace subiti solo nel primo set): punti “regalati” che hanno permesso alla Francia di godere di break importanti e giocare a tratti in scioltezza. ora testa all’impegno di domani mattina, ore 9.40, contro il Belgio, diretta Raisport.

Risultato per set: 23-25; 22-25; 18-25

Qui per il calendario completo della prima tappa della World League 2016.