Zarco il cannibale: scende sotto l’1’46” e fa la pole

0

Il pilota francese è stato l’unico ad abbattere il crono dell’1’46” aggiudicandosi la pole già a metà sessione circa.

Hanno dovuto fare più fatica Rabat e Folger per agguantare la prima fila, cosa che non è riuscita a Cortese e Corsi, partiti bene ma poi retrocessi durante la sessione.

Ottima invece la qualifica di Aegerter che conquista la seconda fila insieme a Lowes e Salom mentre Rins, Corsi e Cortese partiranno dalla terza fila.

Per Sam Lowes è stata evitata la caduta di un soffio dopo un tentativo di highside che il pilota è stato bravissimo a contenere.

Si conferma invece estremamente competitivo Màrquez, dodicesimo, dietro a Pons e Luthi che da queste qualifiche non hanno tratto quanto sperato.

Quattordicesima posizione di Simeon, protagonista anche di una caduta a pochi minuti dal termine mentre Morbidelli oggi ha deluso tutte le aspettative create questa mattina con un ventitreesimo tempo.

La Moto2 comunque continua a confermarsi come la classe più equilibrata e la più combattuta con tempi abbastanza ravvicinati. Questa mattina comunque il passo di Rabat ha mandato in allerta i compagni e oggi il pole man ha risposto a tono al rivale: la tattica per la gara di domani sarà fare un’ottima partenza e provare a scappare, se non ci riesce lotterà per scappare comunque.

Il pilota francese attualmente ha 30 punti di vantaggio su Rabat e con Aegerter e Lowes così vicini la gara si preannuncia molto animata.

Dovranno invece rimboccarsi le maniche in partenza e bruciare gli avversari Luthi, Corsi e Cortese mentre Pons potrebbe finalmente avere l’occasione di distinguersi dalla massa.

Tra i piloti caduti questo pomeriggio va segnato Syahrin, Krummenacher, Cardus e il già citato Simeon.

Domani mattina al via la gara alle 12.20 che come ripetuto spesso potrà esser vista in diretta su Sky Sport MotoGP o in differita alle 15.10 su Cielo.