Zarco vince anche in Olanda davanti a Rabat e Lowes

0

Zarco conquista anche l’Olanda dopo una lotta serratissima con Tito Rabat.

Tanto spavento nei primi giri con la caduta di Salom scatenata da un contatto con Krummenacher.

Nell’ultimo la moto di Luis ha impattato violentemente sull’asfalto iniziando a perdere olio fuori dalla traiettoria.

La gara è stata prontamente fermata dalla race directior che ha ripulito immediatamente la pista e la gara ha preso il via alle 12.45 con soli 16 giri.

Folger è scattato in modo repentino infilzando Rabat mentre Zarco si è trovato a fare i conti con la sua moto che ha impennato bruscamente facendogli perdere tempo e posizioni.

Non c’era tempo per perdersi in convenevoli e Zarco ha iniziato a spingere come non mai per cucire il gap su Rabat che nel mentre si lanciava all’inseguimento del fuggitivo Folger.

Quanto il francese ha colmato il gap con lo spagnolo gli animi si sono infiammati a suon di carenate con un contatto che per poco non ha compromesso la gara di entrambi.

Lowes intanto teneva saldamente la quarta posizione mentre Rabat andava a riprendere Folger che, una volta passato, ha iniziato il suo personale declino fino alla settima posizione.

Sembrava ormai chiusa così la gara ma Zarco ha messo tutto in discussione portandosi nuovamente su Rabat e i due hanno inscenato nuovamente la bagarre che alla fine è andata nelle mani del francese che conquista la vittoria anche in Olanda davanti a Rabat e ad un formidabile Lowes che nonostante i problemi alla frizione è riuscito a superare i rivali e a tenere il podio nella Cattedrale.

Male Corsi, scivolato in decima posizione dietro a Màrquez che invece ha fatto il famoso click decisivo che gli ha consegnato la top10.

Ottima gara di Morbidelli compromessa solo dalla penalità che lo ha costretto a partire dall’ultima posizione, un vero peccato.