Zendaya parla della sua carriera e progetti con la rivista Variety

0
zendaya
Zendaya. Fonte screen youtube

Zendaya è diventata famosa grazie alla serie “A tutto ritmo” su Disney Channel quando aveva solo 14 anni.

Da quel momento la vita della giovane ragazza e cambiata radicalmente e lei ha dovuto provare di essere più di un’attrice di Disney Channel per riuscire ad affermarsi nel mondo dello spettacolo.

Zendaya lo ha fatto in modo intelligente. Ha partecipato a progetti che hanno contribuito a risaltare le sue qualità, senza rilegarla nel ruolo di “stellina Disney”, ma non si è nemmeno distanziata troppo dal canale che le ha permesso di realizzare i suoi sogni.

Zendaya è infatti la protagonista e produttrice della serie “K.C. Agente Segreto” della Disney. Inoltre ha partecipato a “Dancing with the stars”, “Black-ish” e ha debuttato sul grande schermo nel film della Marvel “Spider-Man: Homecoming”. Presto la vedremo nel film “The Greatest Showman” con Hugh Jackman, Michelle Williams, Zac Efron e Rebecca Ferguson.

Recentemente Zendaya è stata intervistata dalla rivista Variety.

Ecco i punti più salienti dell’intervista di Zendaya:

  • Sulla transizione dalla televisione al cinema: “C’erano un sacco di opportunità che però non mi interessavano. Penso che molte persone mi guardino in un certo modo perché è da tanto che sono su Disney Channel.”
  • Su come sceglie i suoi ruoli: “Preferisco avere solo una battuta in un grande film rispetto a essere la protagonista di un brutto film. Volevo aspettare per la parte giusta.”
  • Sul provino per Spider-Man: Homecoming: “Era tutto così segreto. Non dovevo sapere per cosa fosse il provino. Però ho dei buoni agenti. L’ho scoperto e ho pensato: “Cavolo sì, voglio farne parte”.
  • Sulla sua paura di non ottenere la parte: “Molte volte noi attori di colore pensiamo: “Farò il mio meglio ma probabilmente non sceglieranno un attore di colore per questa parte. Lo pensiamo tutti. Non sapevo che avrebbero cambiato i personaggi e avrebbero davvero scelto le persone migliori per i ruoli invece di chi somiglia più ai personaggi dei fumetti. Credo che questa sia stata la parte migliore per me, sapere che loro hanno accolto la diversità.”
  • Sui rumors di una possibile relazione con Tom Holland, co-star in Spider-Man: Homecoming: “Siamo amici. Lui è un ragazzo fantastico, è uno dei miei migliori amici. Abbiamo dovuto promuovere il film insieme per tanti mesi. Poche persone capiranno cosa voglia dire quando hai solo 20 anni.”
  • Sulla decisione tornare alla Disney per “K.C. Agente Segreto”: “Sarei tornata solo se la Disney mi avesse reso uno dei produttori. Quando ho lasciato la Disney non c’erano famiglia di colore sul canale. Quella è stata una delle ragioni principali per cui ho scelto di tornare. Penso di essere riuscita a creare uno show che non solo promuove la nostra rappresentazione ma anche vede le ragazze in una posizioni di potere e forza.”