Zitti tutti, parla il Capitano: “Vi racconto De Rossi come lo conosco io”

0

Mentre la Roma si prepara alla delicata trasferta di Firenze, in casa giallorossa c’è chi tesse le lodi di un grande calciatore e professionista come Daniele De Rossi. E non è uno a caso. L’investitura ufficiale di bandiera arriva da un collega illustre, quel Francesco Totti che ne sa qualcosa in materia. Una vita alla Roma. Totti e De Rossi sono l’anima di questa squadra. Il Capitano di vecchia data ha parlato del suo amico-compagno, sperando possa diventare il suo erede ufficiale, nel caso in cui non lo sia già. Queste le sue parole: “Ricordo la prima partita che giocai assieme a De Rossi, già lì sapevo che sarebbe diventato un grande. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di restare qui, il suo come il mio. Io ci sono quasi riuscito, spero possa farcela anche lui nel tempo, sperando che realizzi il mio stesso sogno. Siamo le ultime bandiere rimaste in giro e questo ci riempie di orgoglio. Per noi la Roma è vita. Il Mondiale del 2006 è stato uno dei momenti più belli della mia vita. Penso anche per lui, nonostante tutto”. Capitan Pupone e mister 500, pardon, 501: i pilastri a cui si aggrappa la Roma da sempre, a maggior ragione quest’anno in cui si può vincere realmente qualcosa.