Fabio Pisacane e il suo libro, carriera e vita di un giovane campione

Fabio Pisacane ripercorre la sua vita da professionista e privata grazie all'aiuto di Antonio Martone nel suo nuovo libro "La favol...A di Fabio Pisacane" edito dalla Graus Editore.

0
Fabio Pisacane durante un'intervista post-partita (youtube.com)

Fabio Pisacane all’Hotel Regina Margherita per la presentazione del suo libro

Nel pomeriggio il giocatore del Cagliari Fabio Pisacane, presso l’Hotel Regina Margherita, ha presentato il suo libro. Il libro è un’autobiografia, la sua straordinaria carriera nel calcio e i fatti privato che poi l’hanno portato tra le fila del Cagliari di Giulini del quale ha abbracciato il progetto. Un giovane molto onesto e sempre pronto a mettersi in gioco, anche il presidente rossoblù aveva detto la stessa cosa, e onesto nell’agire. Il titolo del libro è “La favol…A di Fabio Pisacane” edito da Graus Editore. Il titolo dice tutto sulla trattazione all’interno del libro. Il tema centrale il duro lavoro del giocatore per approdare in Serie A. Il progetto è andato a buon fine razie alla collaborazione tra Pisacane e il giornalista Antonio Martone.

Durante la cerimonia di presentazione il giocatore non si risparmia: “Grazie a chi ha creduto in me”

Per la presentazione del libro il giocatore non si è risparmiato ringraziando e dedicando a varie persone un po’ del suo tempo: “Ringrazio in primis il Cagliari, senza la società rossoblù non avrei esordito in Serie A e nemmeno avuto l’occasione di lanciare questo messaggio. Come dice il libro, non ci sono scorciatoie per raggiungere i propri obiettivi: solo sudore e coraggio, anche a dispetto delle vicissitudini.

Mi hanno commosso le testimonianze di affetto che giungono dagli ospedali. Ringrazio anche il presidente Giulini, il direttore sportivo Capozucca, che mi ha dato tanti buoni consigli, e Massimo Rastelli che mi ha voluto. In questi due anni ho cercato di farmi apprezzare soprattutto sul piano umano, gli errori ci stanno e sono fatti per migliorarsi.

Spero che questo libro possa servire, quando Antonio Martone mi ha contattato mi ha convinto subito anche per la devoluzione dell’incasso a favore della ricerca contro una malattia rara. Dal punto di vista professionale mi auguro che il Cagliari ottenga sempre di più, solo chi veste la maglia rossoblù può sentirne l’importanza unita alla responsabilità di rappresentare un’isola intera. Finché sarò qui lotterò per portare sempre più in alto il nome del Cagliari”.