Le emozioni della Champions: vittorie per Man City e Atletico Madrid

0
Kun Aguero
Kun Aguero, foto di et.wikipedia.org

Le emozioni della Champions League sono uniche e, ancora una volta, abbiamo assistito a partite spettacolari.

Ieri sera Man City e Atletico Madrid si sono aggiudicati l’andata degli ottavi di finale con due bellissime vittorie (anche se per certi versi molto diverse).

I Citizens ospitavano il Monaco, primo in Francia. Pep Guardiola, orfano di Gabriel Jesus, rilancia il Kun Aguero. Al 26′ il City apre le danze con Sterling che ribadisce in rete un’azione spettacolare di Sanè. Ma la partita è tutt’altro che in discesa e il Monaco agguanta prima il pari con Falcao e, al 40′, va in vantaggio con la stellina Mbappè. Inizio di secondo tempo choc per gli inglesi: Falcao, al 50′, ha il punto dell’1-3 ma calcia su Caballero il rigore assegnato dall’arbitro Lahoz. Gol sbagliato, gol subito: dopo poco Aguero fa 2-2 su papera di Subasic. Nemmeno il tempo di festeggiare e Falcao con un pallonetto delizioso porta nuovamente il Monaco il vantaggio. La squadra di Guardiola non si scoreggia e ricomincia a giocare: ancora Augero, Stones e Sanè fissano il punteggio sul 5-3 che complica le cose, in vista del ritorno, per i francesi.

Alla BayArena di Leverkusen, dopo 25′, è già 2-0 per la squadra del Cholo: di Niguez e Griezmann le marcature. Il risultato regge fino a inizio secondo tempo: al 48′ Bellarabi accorcia per i tedeschi. Il risultato resta in bilico fino al 59′ quando Gameiro trasforma un rigore inesistente. Poco dopo Moyà e Savic combinano un pasticcio, con l’autogol dell’ex Fiorentina che rimette di nuovo in discussione il punteggio, ma El Nino Torres chiude i conti all’86’ con un bel colpo di testa su assist di Vrsaljko. Il risultato finale di 2-4 per l’Atletico Madrid lascia poche speranze al Bayer Leverkusen.