Il Milan batte la Juve, Muntari festeggia con i suoi ex compagni nello spogliatoio

0

Il Milan batte la Juventus 1-0 nel secondo anticipo della nona giornata di Serie A, i rossoneri sono ora a soli 2 punti dalla vetta, occupata proprio dai bianconeri. Partita importante quella della squadra di Montella che riesce ad imbrigliare gli avversari e a concedere poche palle palle gol, ci pensa poi un gran destro del baby Locatelli al minuto 65′ a rompere l’equilibrio e a consegnare i tre punti. Molte polemiche nel dopo gara soprattutto a causa di un gol regolare prima convalidato e poi annullato da Rizzoli a Miralem Pjanic, il bosniaco al minuto 36′ infila Donnarumma con una punizione sulla quale si fionda Bonucci, che non tocca la sfera ma certamente partecipa attivamente all’azione; il problema, però, è che il difensore non è in posizione irregolare, quindi la rete era da convalidare.

CURIOSO EPISODIO- E’ al termine del match che avviene però qualcosa di incredibile, secondo infatti quanto riportato da Peppe Di Stefano Sky Sport, Sulley Muntari avrebbe fatto irruzione nello spogliatoio dei rossoneri per festeggiare la vittoria con i suoi ex compagni, gesto provocatorio nel ricordo di quanto avvenuto in Milan-Juve del febbraio 2012, quando proprio al ghanese venne annullato un gol palesemente regolare. L’ormai celebre “gol di Muntari”, non assegnato al Milan è ancora oggi oggetto di dibattiti, è ritornato nelle memorie di tutti proprio a causa del gol annullato a Pjanic ieri, con annesso festeggiamento da parte dei rossoneri e dello stesso Muntari, un errore arbitrale che peri tifosi del diavolo rappresenta un atto di giustizia divina.