Ivan Juric: “A Mourinho non ruberei niente, non mi ispira”

0

La stagione del Genoa è iniziata alla grande con sei punti nelle prime due giornate. Il grifone è infatti riuscito a battere alla prima giornata il Cagliari in rimonta a Marassi e poi il Crotone fuori casa per 3-1. Alla guida dei rossoblù c’è Ivan Juric, ex bandiera della squadra che dopo essere passato sulle panchine di Mantova e Crotone è riuscito a fare il alto in prima squadra con la chiamata del suo Genoa. Questa settimana è stato intervistato dalla rivista SportWeek (in allegato tutti i sabati con la Gazzetta dello Sport) e tra le varie domande postegli dalla redazione milanese spicca quella sugli allenatori internazionali. Alla domanda “Cosa ruberesti ai vari allenatori internazionali?” Juric ha così risposto: “A Guardiola ruberei tutta la parte dell’idea tattica della superiorità numerica in ogni zona del campo, anche se è un po’ quello che già cerco di fare con le mie squadre. A Carlo Ancelotti invece ruberei la calma. Infine a José Mourinho non ruberei niente. Ho letto e sentito tanto su di lui ma devo dire che non ho trovato niente che mi ispiri“. Questa la risposta del croato che di certo non farà felici i tifosi interisti. Ambiente nerazzurro che per altro Juric ha vissuto per pochi mesi nel 2011, proprio l’anno post portoghese e post triplete, quando Gian Piero Gasperini lo ha voluto nel suo staff come assistente tecnico salvo poi essere entrambi esonerati già il 21 settembre 2011 immediatamente dopo il tracollo contro il Novara.