Anche il mare ha un cuore e nelle acque del Salento è ben visibile

0

E’ ancora il Salento al centro dei riflettori nelle ultime ore. Straordinaria è stata la scoperta del tutto casuale dell’esistenza di un isolotto a forma di cuore. Più che di un’isola vera e propria, si tratterebbe di uno scoglio, la cui forma ha destato grande stupore.

E’ situato a circa cinquanta metri dalla costa, al largo di Porto Cesareo. Tutti gli abitanti del posto sono sempre stati a conoscenza di questo scoglio, popolato soprattutto nel periodo estivo. Mai nessuno, però, aveva provato ad osservarlo dall’altro. A fare una scoperta così suggestiva è stato Roberto Leone, videomaker di Lequile, in provincia di Lecce. In località L’Approdo stava riprendendo delle immagini tramite l’uso di un drone per la realizzazione di un documentario sull’area protetta. E’ stato proprio in quel momento che, spostando l’obiettivo verso lo scoglio, si è subito accorto della sua romantica forma.

Il Salento sta riservando continui spettacoli naturali ai suoi abitanti. Dopo il fascino dell’alga noctiluca scintillans, che di notte tinge di un blu elettrico le acque di Porto Selvaggio, la magia sembra continuare. Un tesoro dalla bellezza inestimabile, sempre stato lì, sotto gli occhi disattenti di tutti. Popolato da turisti e non nel pieno della stagione balneare, lo scoglio ha deciso di tenere per sé questo segreto.

Tale evento, pur sembrando soltanto una casualità, dà una lezione importante. Troppo spesso, preso da una vita frenetica, l’uomo si allontana dalla natura, ma è lì che ritorna per incantarsi dinanzi a vedute sublimi. La dimensione spazio-temporale si arresta quando uno spettacolo naturale di siffatto genere si presenta ai suoi occhi.

In questa situazione la filosofia di Hume sembrerebbe l’unica capace di schiarire le idee. “La bellezza non è una qualità delle cose stesse: essa esiste soltanto nella mente che le contempla ed ogni mente percepisce una diversa bellezza.”