Calciomercato Napoli, Reinildo Mandava quasi fatta per giugno, ma attenzione ad un arrivo anticipato

0
Reinildo Mandava, premiato dal Presidente de Mozambico per meriti sportivi. Foto profilo Instagram ufficiale

I molti problemi economici-finanziari che affliggono il Napoli, sembrano non impedire alla dirigenza azzurra di operare sul mercato di gennaio. Infatti con l’addio di Manolas, è arrivato l’anglo-congolese Alex Tuanzebe. Sembra che questo non sarà il primo ed ultimo acquisto per i partenopei.

Numerosi infortuni hanno afflitto il Napoli in questa stagione, che ne hanno rallentato il cammino per lo scudetto e anche per la qualificazione alla prossima Champions League. Per questo motivo Giuntoli e De Laurentiis, nonostante la poca disponibilità di liquidità, vogliono rafforzare a tutti i costi la squadra di Spalletti.

Dopo aver colmato la lacuna lasciata da Manolas, il prossimo obiettivo della dirigenza del Napoli è un giocatore per la fascia sinistra di difesa. Su quel lato del campo c’è Mario Rui, mentre Ghoulam ha il contratto in scadenza per giugno 2023. L’algerino sta sostituendo il portoghese alle prese col Covid-19, ma le scorie accumulate da tutti i guai fisici passati, si fanno ancora sentire sul campo. Per questo motivo sarebbe l’ideale trovare un nuovo terzino sinistro per il presente e soprattutto per i prossimi anni.

Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, il profilo adatto al Napoli sarebbe quello di Reinildo Mandava. Classe 94′ e di nazionalità mozambicana, è stato seguito a lungo dagli azzurri, ma ora ha il contratto in scadenza per la prossima estate: “Se Giuntoli dovesse riuscire a scovare un parametro zero pronto per l’uso e dunque al trasferimento, la prima casella che verrebbe occupata sarebbe quella dell’esterno sinistro: ma Reinildo Mandava, a lungo prima scelta, una specie di ossessione che sta lì, non viene liberato da Lilla, non subito, e quindi il Napoli può solo rassegnarsi ad aspettarlo, a meno che non succeda altro.”

“Però dal taccuino di Giuntoli, Mandava non verrà cancellato, fino a prova contraria, e semmai fosse possibile accelerare l’operazione, il Napoli offrirebbe la propria disponibilità: giocare d’anticipo aiuta a sottrarsi alle aste, che sono fastidiose“.