Chelsea: maxi offerta per Antonio Rudiger, la Roma ci pensa

0

Antonio Conte ci prova ancora: dopo il suo già risaputo interesse per Nainggolan, Pjanic, Zaza, Cuadrado, Manolas e Bonucci, il futuro allenatore del Chelsea guarda ancora al campionato italiano per rinforzare la squadra londinese. Questa volta lo fa puntando l’altro centrale difensivo della Roma, Antonio Rudiger, arrivato nella società capitolina lo scorso 19 agosto dallo Stoccarda, in prestito con diritto di riscatto. I Blues avrebbero avanzato nei giorni scorsi un’offerta di 27 milioni di euro, la Roma ne chiederebbe 30, ma l’affare sembrerebbe potersi anche concludere positivamente, soprattutto per placare le mire dello stesso Chelsea sul greco Manolas, considerato incedibile dai giallorossi, richiesto però anche dal Bayern Monaco.

Antonio Rudiger , arrivato a Roma con molta perplessità della tifoseria, anche per via dei postumi di un infortunio di 4 mesi al ginocchio, è uno di quei giocatori che sono cresciuti andando avanti ad accumulare minuti nelle gambe. Centrale esplosivo, forte fisicamente, forse un po’ lento , ma riesce comunque ad ovviare a questa sua lacuna con la prestanza fisica. Utilizzato anche come terzino destro nei casi d’emergenza. L’età, classe ’93, e i progressi mostrati mese dopo mese sono dalla sua parte. In avvio di campionato, tenuto nell’ombra da un dei migliori centrali del nostro campionato, Kostas Manolas, e dalla pesante eredità lasciata da Benatia, mai dimenticato dalla tifoseria, Rudiger è stato più volte criticato dal popolo giallorosso, ma il suo riscatto è avvenuto partita dopo partita, non ultima la sontuosa prestazione di ieri col Napoli, quando ha praticamente salvato un gol fatto. E’ con Spalletti che ha mostrato tutta la sua crescita, salvo prendersi qualche distrazione e sbavatura ogni tanto, come in Carpi-Roma, quando ingenuamente propizia il gol per gli emiliani.

Il club giallorosso, però, deve ancora acquistarne il cartellino dallo Stoccarda, club di proprietà del giocatore, e versare i 9 milioni che sono stati pattuiti la scorsa estate per il diritto di riscatto. Poi potrà trattare col Chelsea. Forse a convincere Conte è stata anche la buona prestazione del tedesco durante Germania-Italia finita 4-1 il 29 marzo scorso, proprio sotto i suoi occhi. La Roma ci pensa seriamente: vendere qualcuno per trattenere i suoi pezzi più pregiati (Manolas, Nainggolan, Pjanic) è un sacrificio forse doloroso ma necessario.