L’Inghilterra divisa tra Roberto Mancini e la suggestione Allegri

0

Dall’Inghilterra arrivano sempre voci su possibili obiettivi di mercato da comprare dalla Juventus. Bonucci al Chelsea è una delle trattative che da quasi un anno sembrano essere avviate; l’Arsenal voleva a tutti i costi Morata e infine proprio il Chelsea prima di Antonio Conte ha provato a strappare Massimiliano Allegri alla Juventus. Ma l’interesse d’oltremanica per il tecnico ex Milan sembra non essere tramontato, proprio ora che la Nazionale di Calcio inglese non ha un allenatore dopo l’esonero di Allardyce. Ieri in panchina nella vittoria per 2-0 contro Malta c’era Southgate e in tribuna Roberto Mancini a guardare la partita. Il tecnico ex Inter sembra infatti la prima scelta della FA.

C’è però una suggestione maggiore anche dovuta al fatto che le richieste economiche del Mancio sono parecchio onerose e la Federazione Inglese non vorrebbe concedere uno stipendio top a un allenatore che nelle ultime sue avventure non ha brillato. La suggestione si chiama proprio Massimiliano Allegri allenatore part-time dell’Inghilterra pur non lasciando il suo incarico alla Juventus. Qualche anno fa il doppio incarico lo ha avuto Guus Hiddink che allenò il Chelsea e la Russia contemporaneamente. Anche ad Antonio Conte prima di lasciare la Juventus venne proposto di guidare anche la Nazionale.

Massimiliano Allegri, nonostante non abbia mai nascosto di voler fare un’esperienza all’estero dopo la sua avventura con la Juventus, non sembra voler provarci già ora tra l’altro senza la possibilità di lavorarci a tempo pieno. Specie perché sulla panchina dell’Inghilterra ultimamente hanno fallito parecchi tecnici tra i quali il nome illustre di Fabio Capello. Tecnicamente la FA dovrebbe chiedere prima il parere della Juventus e poi eventualmente parlare con Allegri.