Maradona è in Italia: elogia Totti e Milik, polemizza con Icardi

0

Diego Armando Maradona si trova in Italia per la Partita della Pace. Ai microfoni di alcuni giornalisti ha lasciato alcuni dichiarazioni. Il Pibe de Oro ha parlato del trasferimento alla Juventus di Gonzalo Higuain, dell’infortunio di Milik, ha elogiato il quarantenne Francesco Totti ed infine ha polemizzato su Mauro Icardi.

Sul trasferimento a Torino dell’ex numero 9 partenopeo Maradona ha solo ribadito quanto aveva già detto in estate: “Mi è dispiaciuto che Higuain sia andato in una rivale come la Juventus, ma la responsabilità è anche di chi fa gli affari. Forse ai miei tempi non sarebbe capitato. Agnelli mi corteggiava e mi chiamava continuamente offrendomi cifre pazzesche, disse di aver offerto 100 milioni a Ferlaino e un assegno in bianco per me, ma gli risposi che non avrei mai potuto fare questo affronto ai tifosi del Napoli perché ero uno di loro. Ma ripeto, non è solo colpa di Higuain”. Poi parlando del numero 10 giallorosso ha aggiunto: “Può giocare fino a 50 anni, quaranta giocatori di squadre italiane messi insieme non fanno un Totti“.

Quando invece le domande si sono spostate sul Napoli il pensiero è andata all’infortunio dell’attaccante polacco: “Mi dispiace per Milik perché era un buon erede di Higuain. Si è fatto male e queste cose succedono nel calcio. Però l’ho visto ieri in albergo e credo abbia l’età e la forza per poter tornare presto e fare bene nel Napoli“. Circa la trattativa tra Aurelio de Laurentiis ed i cinesi ha detto: “Nel calcio di oggi ci vogliono molti soldi, eppure non mi piacciono certe figure lontane dalla storia di una società, dei tifosi e dell’ambiente. Questi vivono il calcio solo come un business“.

Tono di voce più duro quando invece è stato stuzzicato sulla convocazione in nazionale di Mauro Icardi: “Può darsi che lo chiameranno, ma io dei traditori come lui non parlo. Sono in Italia per altri motivi che non riguardano lui”. Con questa dichiarazione ha voluto nuovamente schierarsi dalla parte dell’attaccante granata Maxi Lopez nella telenovela Icardi – Wanda Nara. Non si è però fatta attendere la risposta del giovane attaccante interista: Maradona non è un esempio per nessuno, le sue parole non c’entrano con la pace. Non è nel mio carattere parlare di persone che non sono un esempio. E’ stato un grandissimo giocatore, è stato uno dei migliori al Mondo ma quando parla fa brutta figura. Le sue parole non c’entrano nulla con la Partita della Pace, già l’anno scorso aveva fatto una brutta figura. Sono parole di cattivo gusto, non è un esempio per nessuno”.