Roma, Massara si prepara a ‘reitalianizzare’ la squadra: più spazio ai giovani

0

La prima settimana da neo direttore sportivo della Roma Frederic Massara l’ha passata ad osservare le gare dei ragazzi del settore giovanile giallorosso: sabato pomeriggio i 2000,  gli Under 17, ex Allievi Nazionali, che hanno battuto con più fatica del previsto la Ternana, domenica mattina Under 15 e Under 16 (2002 e 2001), comoda doppia vittoria col Frosinone, 3-1 e 4-1. Sabatini si limitava a guardare solo le gare della Primavera, Massara invece, che da sempre ama scovare i giovani più interessanti, sta dimostrando di avere un occhio di riguardo per i giovani, soprattutto italiani, a differenza del suo predecessore che amava portare in Italia giocatori provenienti dall’estero come i vari Yamnaine, Bumba, Anocic e Berisha. Ora i tempi sono decisamente cambiati, Massara ha come obiettivo quello di reitalianizzare Trigoria e per farlo partirà prima dal settore giovanile per poi inserire qualche elemento di livello in prima squadra, dove attualmente come italiani ci sono solamente Totti, De Rossi, Florenzi, El Shaarawy, mentre sono ben 20 gli stranieri.

L’obiettivo del nuovo ds si evince anche dal fatto che voglia riportare alla base i talenti italiani cresciuti nel vivaio della Roma, ma che stanno esprimendo il loro valore altrove, è il caso di Lorenzo Pellegrini, che al Sassuolo si sta esprimendo sin dalla scorsa stagione ad alti livelli, maturando ed accumulando esperienza nel nostro campionato. La Roma il prossimo giugno eserciterà l’opzione per la recompra, il prezzo fissato è alto, circa 10 milioni di euro. Sono queste le operazioni che Massara cercherà di evitare in futuro, cercando di valorizzare maggiormente i giovani già a Trigoria, senza cederli per poi riacquistarli a cifre proibitive per il bilancio.