Migliori seggiolini antiabbandono: scelta e criteri

0
Migliori seggiolini antiabbandono scelta e criteri
Fonte foto: flickr.com - Automobile Italia

Ci sono momenti in cui la mente può giocare brutti scherzi. Nel corso degli anni abbiamo assistito a numerosi casi di abbandono del proprio figlio o figlia all’interno di un’auto, spesso in condizioni di sicurezza estreme e disagiate, talvolta mancanti. Un fenomeno sempre più in espansione nell’epoca moderna, presi come siamo da mille impegni e mille pensieri.

In questo senso un ruolo fondamentale lo giocano i seggiolini antiabbandono piazzabili all’interno di un abitacolo. Esistono vari modelli da cui attingere in fase di acquisto e nella valutazione dello stesso è bene tenere presente le caratteristiche deve possedere necessariamente un buon sediolino per considerarsi “omologato” a livello nazionale.

Criteri di scelta migliori seggiolini antiabbandono

In questi casi la vera domanda che ci si pone è: qual è il seggiolino antiabbandono più adatto per le mie esigenze? I seggiolini funzionano più o meno così: ad ogni fascia di età è associato un cosiddetto gruppo. Ad esempio, il gruppo 0 include bambini molto piccoli e si riconducono a seggiolini posizionabili solo nella parte posteriore, opposti al guidatore.

Il gruppo 0+ riguarda i cosiddetti “ovetti”, ovvero sia quei seggiolini posizionabili anche davanti, al fianco del guidatore attraverso la cintura di sicurezza o il sistema Isofix.

Il gruppo 1 fa riferimento a seggiolini auto installabili solo in relazione al senso di marcia del guidatore.  e prevedono l’obbligo di disattivare l’airbag e possono essere posizionati anche davanti, sia con le cinture di sicurezza che con il sistema Isofix.

Gruppo 2 è per bambini generalmente di altezza non superiore ai 125 cm e permettono un rialzo del seggiolino stesso in maniera tale che il bambino possa indossare tranquillamente, senza difficoltà, la cintura di sicurezza. Questo tipo di seggiolino deve avere lo schienale.

Il gruppo 3 si rivolge a bambini più cresciuti, per così dire, di peso più o meno compreso sui 36 kg. Se è più di 36 kg, il bimbo sarà obbligato ad indossare la cintura di sicurezza. Schienale non pervenuto in questo caso.

Seggiolini antiabbandono divisi per età e peso

Ovviamente i migliori seggiolini antiabbandono non sono esenti dalle normative in termini di sicurezza e conformità alla guida. Nella fattispecie, un’auto che trasporta un bambino o una bambina deve sottostare a determinati riferimenti normativi nella scelta di un sediolino.

La normativa ECE R44/04, ad esempio, si ricollega al discorso dei gruppi di bambini che abbiamo anticipato in precedenza. Nell’ordine, il gruppo 0 si rifà a bambini inferiori ai 10 kg. Gruppo 0+ tra 10 e 13 kg. Gruppo 1 compreso in un range di peso tra 9 e 18 kg. Gruppo 2 in una fascia tra 15 e i 25 kg. Infine c’è il gruppo 3 che si riconduce a bimbi preadolescenti, generalmente compresi tra i 22 e i 35 kg di peso.

La normativa ECE R129 i-Size, invece, obbliga il guidatore a proteggere il bambino dagli urti laterali attraverso l’installazione di un seggiolino auto appositamente pensato per questo. In questo caso, i gruppi di riferimento per bambini hanno come criterio di divisione l’altezza e non il peso.

Il primo gruppo include bambini che hanno un’altezza al di sotto dei 105 cm. Non c’è bisogno in questo caso di utilizzare necessariamente le cinture di sicurezza in presenza del sistema Isofix. L’altro gruppo include bambini decisamente più alti e il sistema Isofix non è obbligatorio nella fattispecie, a differenza dello schienale, che è invece richiesto.

Abbiamo tutti i riferimenti normativi e anagrafici a disposizione. I genitori sono obbligati, di fatto, a curare certi aspetti nella salvaguardia del bimbo. Lo facciamo inconsapevolmente, ma il fenomeno dell’abbandono in macchina esiste eccome. Bisogna starci attenti. I migliori seggiolini antiabbandono sono la soluzione ad ogni problema di memoria e di comodità del bimbo nella macchina stessa.