Napoli, brutto gesto dei compagni verso Lozano. Tre senatori non seguirebbero più Carlo Ancelotti

0
Lozano
Fonte foto: Di Дмитрий Садовников - soccer.ru, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=70128137

In casa Napoli l’ambiente è davvero incandescente. Anche ieri, contro il Milan, gli azzurri di Carlo Ancelotti hanno offerto una pessima prestazione, con un pareggio inutile. Sono ben sei, ora, le partite senza una vittoria e mercoledì gli azzurri giocheranno una gara decisiva contro il Liverpool, ad Anfield.

Nella gara contro il Milan si è salvato solo un giocatore: Hirving Lozano. Quest’ultimo non solo è solo l’unico ad aver segnato nella partita contro i rossoneri, ma è stato anche l’unico a mettere la palla in porta nelle ultime tre partite. Quanto successo dopo il gol, però, non è stato molto bello.

Dopo la rete messa segno da parte del messicano, infatti, quasi nessun compagno è corso per andare ad abbraccialo. Solo Hysaj ed Elmas, e poco dopo Allan, si sono avvicinati per esultare con lui, tutti gli altri hanno fatto finta di niente e si sono diretti a testa bassa verso la metà campo. Questo fa capire come lo spogliatoio sia ormai spaccato e, proprio verso Lozano, vi è qualche risentimento. Difficile comprenderne il motivo, ma il tutto può risalire alle prime uscite stagionali quando Ancelotti lo faceva giocare anche con prestazioni pessime.

Si tratta, quindi, davvero di un brutto gesto nei confronti del nuovo arrivato. In casa Napoli, inoltre, alcuni dello spogliatoio sembrano non seguire più il mister Carlo Ancelotti.

Il riferimento è a tre calciatori simbolo della squadra: Insigne, Mertens e Callejon. Quest’ultimo, in particolare, avrebbe ben volentieri evitato il mister all’uscita dal campo. Dopo la sostituzione, infatti, lo spagnolo è andato in panchina a testa bassa senza incrociare il mister partenopeo. Per stemperare la tensione, però, l’ha comunque salutato. Anche Insigne e Mertens sarebbero non felici della situazione che si sta vivendo con Carlo Ancelotti. Motivo di ciò potrebbe essere proprio Hirving Lozano. Molti giocatori, e soprattutto gli attaccanti, non avrebbero ben visto la necessità del mister di farlo giocare in determinate partite.