Pasqua e Pasquetta 2021, ecco tutte le regole e i divieti

Con le festività pasquali ormai prossime, il Governo stabilisce un nuovo Dpcm valido fino al 6 aprile

0
Prima bozza riapertura, Draghi sulla riapertura, Comuni in zona rossa, Possibile zona gialla rafforzata, Nuovo Decreto Sostegni, Bonus di 4200 euro, Draghi in visita, Nuovo Dpcm in vigore, Ulteriori restrizioni, Pasque e Pasquetta, Spostamenti tra regioni, Formazione nuovo Governo
Mario Draghi, Fonte Wikimedia Commons

Il 4 aprile sarà la giornata dedicata a Pasqua, mentre come ben sappiamo il giorno dopo si festeggerà la Pasquetta. Un momento, come il Natale, solitamente sotto il segno della felicità e del ritrovo con amici e parenti. Cosa fortunatamente in parte possibile in questo anno 2021.

NUOVO DPCM – È infatti in arrivo il primo Dpcm del nuovo Governo gestito da Mario Draghi. Questo dovrebbe essere reso noto al pubblico la settimana prossima ed entrare in vigore dal 6 marzo. Inoltre le regole e i divieti contenuti avranno validità fino al 6 aprile. Incorporando così anche le festività nel documento del ministero.

Innanzitutto alcune restrizioni passate rimarranno invariate. Tra queste figurano coprifuoco, spostamento tra regioni, chiusura serale per bar e ristoranti e divieto assoluto di organizzare feste. Questo ovviamente a seconda del colore di ogni regione specifica, che potranno quindi se necessario aumentare le regole o meno.

Tuttavia sarà consentito festeggiare Pasqua e Pasquetta in famiglia o con amici, ma solo in zona gialla e arancione. In queste ultime, infatti, ci si potrà spostare e andare al ristorante o a casa di altri da comune a comune per quanto riguarda la prima. Mentre per la seconda, solamente all’interno del proprio comune di appartenenza. Vietati ogni tipo di spostamento invece per le zone rosse.

CINEMA E TEATRI – Dal canto dello sport, piscine, palestre e piste sciistiche rimarranno chiuse. Contrariamente a cinema e teatri, i quali dopo una lunga assenza, potranno riaprire i battenti dal 27 marzo in poi. Ovviamente solo in zona gialla. Si tratta forse di una delle novità più incoraggianti per ogni appassionato nel bel paese.