Addio a Domenico Renis, il “Don Tonino” del reggae all’italiana

0
don tonino
Domenico Renis, alias "Tony" o "Don Tonino". Foto profilo personale Facebook

I quotidiani salentini oggi danno l’ultimo saluto all’artista locale Domenico Renis, detto Tony o “Don Tonino“, musicista reggae della scena leccese, morto d’infarto a seguito di una overdose a soli 38 anni. A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118 allertato per l’emergenza. Sul posto anche i carabinieri della caserma di Lizzanello e il nucleo operativo e radiomobile di Lecce, accorsi per stabilire le cause del decesso.

E’ la stessa città di Lizzanello a dare il tragico annuncio pubblicando sul profilo social istituzionale il suo commiato all’artista locale, piuttosto conosciuto nell’ambiente musicale leccese. “Questa mattina ci ha drammaticamente lasciato, un nostro giovane sfortunato, Domenico Renis, detto Tony – si legge sull’account facebook del Comune –  Possa la pace dei cieli ricambiare le sue immense sofferenze terrene. Un abbraccio di cordoglio alla madre Lina dal sindaco e da tutta l’Amministrazione Comunale”. Don Tonino aveva collaborato nel tempo anche con la band salentina dei Sud Sound System col brano “Me presentu“.

Una storia fatta di ambienti difficili e un avvicinamento fin troppo precoce col mondo delle droghe mietono, dunque un’altra vittima. Don Tonino cercava con la sua musica la via d’uscita verso un futuro più luminoso. L’ultimo post su facebook risale al 27 marzo scorso con uno scatto su cui, da qualche ora, si stanno accumulando i messaggi di cordoglio dei tanti fans.