Bivio Fabian Ruiz: rinnovo o sarà cessione immediata per 50 milioni.

Le trattative per il rinnovo del contratto di Fabian Ruiz, in scadenza nel 2023, sembrano essersi arenate. La cessione è sempre più vicina nella prossima sessione di mercato, ma le richieste di De Laurentiis rischiano di compromettere anche quest'ultima soluzione.

0
Fabian Ruiz, Fonte Wikipedia

Le prestazioni di Fabian Ruiz in questa stagione non sono state esaltanti. Forse le voci di mercato, forse una posizione non consona alle caratteristiche dello spagnolo, l’ex-Betis è stato al centro di numerose critiche di stampa e tifosi.

A tutto ciò aggiungiamo anche una lunga e logorante trattativa per il rinnovo che per ora sembra non dare riscontri positivi. Il contratto del nazionale spagnolo scadrà nell’estate del 2023. Ha ancora due stagioni a disposizioni per trovare un’intesa, ma sembra che Aurelio De Laurentiis abbia perso la pazienza. Per questo motivo le intenzioni del patron azzurro sono cambiate e pare che voglia cederlo nell’immediato.

Tale situazione è stata descritta qualche giorno fa a Radio Marte, durante la trasmissione ‘Voce di popolo – Si gonfia la rete’. Secondo le ultime indiscrezioni infatti le trattative si sarebbero bloccate a causa della distanza tra domanda ed offerta. L’andaluso non gradirebbe l’offerta del Napoli, cioè 3 milioni con bonus compresi, mentre la sua richiesta sarebbe di 4 milioni. La sua risposta quindi è stata negativa e le trattative sono rinviate a fine stagione.

La dirigenza campana però, ha dato una sorta di “ultimatum” allo spagnolo: rinnovo o il suo entourage dovrà portare al Napoli un’offerta da almeno 50 milioni di euro per il suo addio. Nonostante l’interesse per Ruiz non manchi all’estero (si parla che sulle sue tracce ci siano Manchester City, Barcellona e Real Madrid), le richieste del Napoli risultano eccessive e potrebbero bloccare questa alternativa. La situazione resta molto delicata.