Calciomercato Inter, con lo United si parla di Sanchez ma l’obiettivo è Smalling!

0
Alexis Sanchez fonte foto: Di joshjdss - Arsenal Vs Burnley, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56445588
Alexis Sanchez fonte foto: Di joshjdss - Arsenal Vs Burnley, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56445588

L’Inter continua a fare appello ai buoni rapporti che ha instaurato nel tempo con la dirigenza del Manchester United per cercare l’accordo giusto per trattenere Alexis Sanchez a Milano. Il cileno, infatti, in prestito gratuito l’anno scorso, a fine stagione dovrebbe lasciare il gruppo e ritornare in Inghilterra. Ipotesi che non entusiasma certo il giocatore né tanto meno i club.

I nerazzurri vorrebbero allungare la durata del prestito di un ulteriore anno. I Red Devils, invece, spingono per una cessione a titolo definitivo e fine dei giochi. Difficile capire come finirà ma sicuramente se ne parlerà diffusamente nell’ormai prossimo summit che le due dirigenze hanno intenzione di orchestrare alla fine della stagione. Eppure non di solo Sanchez si parlerà con i manager dello United. All’orizzonte si profila una trattativa tutta da vivere per un altro giocatore inglese, anch’egli in prestito in Italia.

Si tratta del difensore centrale Chris Smalling, epurato a suo tempo da Solskjaer e ormai nuovo beniamino dei tifosi romanisti. Il giocatore, 35 presenza in A quest’anno e 2 gol all’attivo, ha impressionato per professionalità e performance, tanto da convincere la Roma a presentare per il suo cartellino un’offerta da quasi 14 milioni di euro. Troppo poco, a sentire quelli di Manchester che per lui chiederebbero non meno di 20 milioni.

Distanza sensibile che permette ad altri club di tentare l’assalto a sorpresa come infatti già sta succedendo nella stessa Premier (Tottenham e Everton in pole) così come nella nostra Serie A. Da alcune indiscrezioni si pensa che sul giocatore ci sia da un po’ di tempo anche la longa mano di Paratici e della sua Juventus. Sotto quest’ottica la manovra interista eviterebbe di rafforzare una diretta concorrente e regalare a Conte un difensore di respiro internazionale.

Niente Trigoria o Vinovo, dunque, per il quasi trentunenne londinese ma magari Appiano Gentile dove ritroverebbe, con tutta la scaramanzia del caso gli ex compagni: Sanchez e Lukaku. Marotta è pronto al blitz nella terra di Sua Maestà. L’Inter 2.0 di Conte inizia a mostrarsi già temibilissima.