Calciomercato Inter, non solo Emerson: sulla sinistra il nome nuovo è Mykolenko

0
Castrovilli
Beppe Marotta e Antonio Conte, a.d e allenatore dell'Inter. Fonte Youtube

L’Inter continua a sondare il mercato europeo alla ricerca della nuova freccia mancina per il prossimo futuro. Definitivamente tramontata l’idea che voleva Asamoah e Biraghi ancora in nerazzurro anche nella prossima stagione si pensa più pragmaticamente ad un vero e proprio restyling sulla sinistra. Confermato Ashely Young, si pensa di rinforzare il reparto con almeno due innesti.

Il primo sarà Emerson Palmieri, brasiliano ex Roma ora al Chelsea. L’oriundo scalpita per tornare in Italia anche perché l’attuale tecnico dei Blues vorrebbe puntare su un giovane britannico per la prossima stagione. Il posto di titolare è a rischio e con esso anche la possibilità di partecipare alle prossime competizioni internazionali. Il venticinquenne carioca riabbraccerebbe volentieri quella Serie A che gli ha regalato i grandi palcoscenici europei e l’Inter è pronta a offrire per il suo cartellino una cifra molto vicina ai 20 milioni di euro.

Per il secondo nome verranno presi in considerazione ben più di qualche profilo interessante. L’accoppiata londinese con Emerson e Marcos Alonso continua a stuzzicare Conte ma non Marotta, che invece sembra molto più propenso a dare una chance a esterni più giovani e dalle belle speranze.

Al caso dell’amministratore delegato nerazzurro allora potrebbe fare il classe ’99 Vitaliy Mykolenko, giovane virgulto della Dinamo Kiev. Nonostante i 21 anni d’età, il giocatore ucraino è riuscito ad imporsi nella squadra dell’ex Lucescu concludendo l’annata con 36 apparizioni stagionali, 4 gol e sei assist. Un bottino che lo rende uno dei prospetti più interessanti del calcio del Vecchio Continente.

Inter attenta, la Roma segue da vicino Mykolenko

Sulle sue tracce pare esserci anche la Roma di mister Fonseca, profondo conoscitore del movimento calcistico ucraino. Sicuramente il closing di Friedkin ha regalato entusiasmo e liquidità fresca alla Lupa che ora sogna in grande e mira ad accaparrarsi i migliori talentini che il mercato estivo potrebbe regalare. La quotazione del giocatore si attesta attorno ai 10 milioni di euro ma un contratto ancora lontano dalla sua conclusione potrebbe gravare in maniera sostanziale sul prezzo del cartellino. Inoltre le ultime contestazioni subite da Lucescu, reo di aver spalancato le porte agli ultimi successi degli odiati rivali dello Shakhtar Donetsk renderà ancora più difficoltosa la trattativa. Difficilmente Mykolenko andrà via senza prima aver trovato un degno sostituto nel club ucraino.