Calciomercato Napoli, La Gazzetta: “Il Napoli non si muoverà sul mercato”

0

Il 2021 è un anno molto difficile per il mondo del calcio. Gli effetti della crisi causata dal Covid-19 sono stati pesanti, molto pesanti. Molto top squadre europee ne hanno risentito di questi effetti, soprattutto le italiane e le spagnole.  In Serie A, Inter e Napoli sembrano i club più colpiti da questa situazione, e i loro mercati sono quasi immobili.

I nerazzurri hanno effettuato qualche spostamento, come la vendita di Hakimi e l’acquisto di Calhanoglu. I partenopei invece sono bloccati sia in entrata sia in uscita, se non per gli addii di Hysaj e Maksimovic a causa della fine dei loro contratti. De Laurentiis ha già dichiarato che dalle casse del club non uscirà liquidità, a meno che non ci saranno cessioni, e il denaro ricavato verrà reinvestito.

Per ora il Napoli rimane bloccato, puntando su alcuni giocatori che negli anni scorsi erano al margine del progetto o su giovani interessanti come Alessandro Zanoli. Anche La Gazzetta Dello Sport conferma l’immobilismo degli azzurri con l’edizione di ieri:

“Il Napoli è vigile, tuttavia, pronto a capitalizzare l’eventuale convenienza. Un’unica richiesta: avere i giocatori in prestito. Una formula che non è in sintonia con il mercato attuale, la maggior parte dei club è in difficoltà dal punto di vista finanziario e chi cede vuole realizzare. E se questo resterà l’unico modo per rinforzarsi, è molto probabile che il Napoli resterà così com’è adesso.”

Sembra che la rosa del Napoli potrebbe essere la uguale a quello dello scorso anno. Il problema rimangono gli infortuni di Mertens e Lozano, che sicuramente salteranno il ritiro estivo più qualche giornata estiva. L’infortunio di Demme ha creato qualche grattacapo a centrocampo, anche a causa dell’addio di Bakayoko. Infine c’è sempre una mancanza sulla fascia mancina di difesa, poiché Ghoulam è infortunato e Mario Rui ha troppi alti e bassi.