Caserta, bimba abbandonata vicino a un cassonetto

0

E’ successo questa mattina, in provincia di Caserta: uno spazzino ha ritrovato una bimba appena nata è stata abbandonata vicino a un cassonetto, lungo la strada provinciale che collega i comuni di Villa Literno e Castel Volturno. La polizia è accorsa sul posto e gli agenti di Castel Volturno hanno portato la piccola, ancora avvolta nella coperta, alla clinica Pineta Grande. Dalla struttura, hanno fatto sapere che è stato reciso il cordone ombelicale e che la neonata pesa 2,5 kg e, con molta probabilità, sara’ chiamata Emanuela, in onore del suo soccorritore.

La bimba è nata presumibilmente intorno alle 5 e, al momento del ritrovamento, aveva  ancora il cordone perfettamente annodato. Le autorità stanno indagando sull’accaduto e dalle ricostruzioni è emerso che la piccola era avvolta in un sacchetto di plastica con una copertina. In un primo momento, a notare il sacchetto era stato il gestore di un bar che, pero’, non si e’ accorto che all’interno c’era una neonata e ha spostato il sacchetto nei pressi dei bidoni dell’immondizia.

Grazie agli interventi tempestivi dell’operatore ecologico e degli agenti, la bimba, che presentava difficoltà respiratorie, è stata immediatamente intubata dallo staff medico della clinica Pineta Grande e ora sta bene.