Covid, dal 7 torna la suddivisione in zone: Campania verso la zona gialla

0
Stato di emergenza fino al 30 aprile, Restrizioni natalizie, Dpcm del 3 dicembre, Lockdown anticipato, Nuove restrizioni, Semi - lockdown, Nuovo Dpcm, Nuovo dcpm, Bonus in busta paga, Reddito di emergenza, 4 maggio, Riaperture anticipate
Giuseppe Conte, Fonte Flickr

Dal prossimo 7 gennaio le Regioni ritorneranno ad avere colori differenti. Dopo le festività natalizie, è tempo di riprendere la lotta contro il virus, il quale non è andato mai via. La testimonianza arriva dagli ultimi numeri giornalieri, i quali evidenziano una risalita del numero dei contagi.

Nei prossimi giorni si attende un’ordinanza da parte del Ministro Speranza per indicare le nuove colorazioni delle Regioni. Per il momento, osservate speciali sono Liguria, Calabria e Veneto. Queste tre, infatti, hanno un indice Rt superiore ad uno. Seguono Basilicata, Lombardia, Puglia, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche con un indice quasi vicino all’uno.

La Campania, per il momento e nonostante la risalita dei casi giornalieri, non risulta tra le Regioni a rischio medio/alto.

Ci sono grandi possibilità, quindi, che la Campania diventi zona gialla con la prossima ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza. In ogni caso, poi, bisogna capire se ci saranno ulteriori limitazioni da parte del presidente Vincenzo De Luca.

È da oltre un mese, infatti, che la Campania è in zona arancione e rossa. Con l’arrivo della zona gialla ci saranno molte novità. Bar e ristoranti potranno riaprire fino alle 18, sarà possibile uscire senza limitazioni non solo nella propria Regione ma anche in altre zone gialle. Oltre questo, il Governo starebbe studiando possibili aperture di palestre e piscine a partire da fine gennaio.