Diane Keaton, parla di Woody Allen: “Continuo a credere in lui…”

0
Diane Keaton, fonte foto: google

Il mondo di Hollywood ha voltato le spalle al regista, Woody Allen. Eppure qualcuno che crede nella sua buona fede c’è ancora. Diane Keaton, l’attrice, musa di Woody Allen, resta al fianco del regista anche nei suoi giorni più difficili.

Woody è stato travolto da un’onda mediatica non nuova. Le presunte molestie a carico della figlia adottiva Dylan Farrow, che sarebbero avvenute quando lei era solo una bambina, non sono nuove. Questa volta, ad avvallare la tesi c’è una lunga lista di donne molestate da parte di un noto produttore.

Il movimento Time’s up e #MeToo hanno rafforzato le parole isolate della figlia adottiva di Allen. Erano i tempi della separazione turbolenta da Mia Farrow, lui poi avrebbe sposato l’altra figliastra Soon-Yi, sua attuale moglie.

“Woody Allen è mio amico e continuo a credergli.” Così ha esordito l’attrice Diane Keaton con un post su Twitter.

L’amicizia tra Keaton e Allen risale ai tempi di Amore e guerra e Io e Annie. I due sono da anni in ottimi rapporti.

Allen non è mai stato accusato di violenza nei confronti della figlia. Quando l’accusa venne fatta per la prima volta più di 25 anni fa. Fu investigata a fondo e si arrivò alla conclusione che non c’era stata nessuna forma di abuso.

Invece si ritenne plausibile che una bambina vulnerabile fosse stata istruita da sua madre. A difendere il regista, ci pensò anche l’altro figlio adottivo di Allen e fratello di Dylan. Il ragazzo affermò che Woody amava entrambi i figli e che sua sorella Dylan avesse un rapporto splendido con il padre. Inoltre, nel racconto il ragazzo accennò ad alcuni episodi, dove la mamma istigava Dylan a odiare Woody.

Il tutto è iniziato quando Woody e Soon-Yi hanno cominciato ad avere una relazione clandestina. Soon-Yi è l’altra figlia di Mia Farrow.