Eriksen all’Inter fa rosicare il tifo madridista: accuse a Zidane e dirigenza

0
Christian Eriksen, Foto Wikipedia
Christian Eriksen, Foto Wikipedia

L’approdo di Christian Eriksen all’Inter proprio non va giù. Il giocatore danese era senza dubbio il vero gioiello da accaparrarsi di questo calciomercato invernale e giorno dopo giorno l’operazione di Marotta e Ausilio assomiglia sempre più ad un vero capolavoro. Per informazioni chiedere alla Juventus, rimasta spiazzata dalla determinazione nerazzurra, e soprattutto al Real Madrid.

Sembrerebbe strano a dirsi ma il vero antagonista per i nerazzurri di Conte sarebbero potute essere proprio le “merengues” di mister Zidane. A far luce sull’accaduto ci ha pensato il quotidiano sportivo Marca, da sempre magazine vicino all’universo madridista. Un articolo che più che una note di biasimo allo staff dei “blancos” suona più come una rosicata per l’occasione persa.

Gli spagnoli erano sulle tracce del talento di scuola Ajax fin dall’estate 2018 quando a sedersi sulla panchina più ambita del mondo c’era il basco Lopetegui. Un corteggiamento che era coinciso proprio con l’addio di Zinedine Zidane nel maggio di quell’anno e che aveva tenuto impegnati gli agenti di Real e Tottenham per mesi. Le difficoltà non furono poche perchè dover trattare col fumantino patron Levy era cosa difficile e impegnativa.

Quando si arrivò al punto di indicare i costi del passaggio in blanco, i dirigenti spagnoli si sentirono pronunciare la fatidica cifra di cento milioni. Il colpo fu ben assestato perché di fronte a tale richiesta l’intera società madridista trasalì, fino a decidere di mollare la presa e sperare in tempi migliori. Tempi che non arrivarono mai.

Il ritorno di Zidane sulla panchina delle “merengues” ha sancito la fine di ogni possibile arrivo a Madrid del talento degli “Spurs“. Il suo nome è stato subito accantonato per profili più aderenti alla filosofia calcistica del transalpino: uno su tutti Paul Pogba. E così la pressione su Eriksen è andata via via sparendo dando la possibilità ad altri club di inserirsi nella trattativa. Il resto è storia. La maglia 24 dell’Inter da ieri ha già un nuovo proprietario.