Fase tre, scatta il bonus vacanze: chi può richiederlo e quando

0
Riviera Romagnola
Fonte foto: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5c/Gabicce_Mare..jpg

L’Agenzia delle Entrate ha finalmente pubblicato i requisiti per richiedere il tanto atteso bonus vacanze, misura prevista dal decreto del 19 maggio scorso a firma della Presidenza del Consiglio. Il contributo da 500 euro a famiglia sarà a disposizione per essere speso in hotel, b&b, agriturismi dal primo luglio fino al 31 dicembre prossimi. Un aiuto al rilancio del settore ricettivo e dei servizi turistici mai come in questo periodo in forte difficoltà.

L’estate si affaccia sul Bel Paese, portando con sé alte temperature e tanta voglia di lasciarsi alle spalle uno dei periodi più bui del nostro recente passato. Difficilmente ci sarà l’assalto a lettini e ombrelloni in spiaggia ma un turismo più accorto e consapevole sarà comunque aiutato dal bonus vacanze erogato dall’AdE proprio nei prossimi giorni.

Sul portale istituzione dell’Agenzia delle Entrate, infatti, è possibile visionare l’intero vademecum inerente alla domanda da presentare per l’erogazione del bonus. Cinquecento euro per famiglia spendibili nei tanti esercizi italiani dal primo luglio fino alla fine dell’anno. Una iniezione di liquidità che aiuterà il settore a far fronte dei mancati guadagni degli ultimi mesi e della netta diminuzione di prenotazioni rispetto ai prossimi.

A poter usufruire della misura saranno tutti i nuclei familiari con un ISEE inferiore ai 40 mila euro e il contributo sarà calcolato in base alla composizione del nucleo stesso. Contributo totale da 500 euro per le famiglie composte da tre o più persone. L’assegno si riduce a 300 euro in caso di famiglia composta esclusivamente da i due coniugi. Centocinquanta euro in caso di membro singolo. Il bonus sarà comunque riconosciuto ad un solo membro e servirà a coprire al massimo l’80% dell’intera spesa tramite uno sconto immediato. Il rimanente 20% sarà fruibile come detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi 2020.

Per inviare la propria domanda bisognerà accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate tramite Identità digitale (SPID) o CIE 3.0 (Carta di Identità Elettronica). Una volta ricevuto esito positivo della propria domanda si otterrà un codice da esibire al momento del saldo finale della vacanza via smartphone.