I Denver Broncos vincono il Super Bowl 50 dominando i Panthers

0
 I Denver Broncos vincono il Super Bowl 50 battendo i Carolina Panthers 24-10. Al Levi’s Stadium di Santa Clara, casa dei San Francisco 49ers, va in scena una partita non propriamente emozionante ma decisa solo nel quarto periodo di gioco. MVP della gara è Von Miller, outside linebacker dei Broncos, che fa registrare a referto 6 tackle, 2.5 sacks e 2 fumbles forzati. Peyton Manning diventa il primo quarterback a vincere 2 Super Bowls con 2 squadre diverse come starter, dopo aver trionfato nel 2006 con gli Indianapolis Colts.
Nella notte in cui i Broncos portano a casa il loro terzo titolo della storia in otto apparizioni (record nella storia NFL insieme a Patriots, Cowboys e Steelers), la vera notizia è la disfatta dei Panthers e del loro leader Cam Newton. I campioni della NFC Conference, con un record di 15-1 nella regular season e dominanti anche nei Playoffs, hanno incontrato enormi difficoltà contro i vincitori della AFC Conference.
L’MVP della stagione regolare, il quarterback Cam Newton, ha disputato sicuramente la partita più deludente dell’anno. Da tutti atteso come l’uomo copertina, non è mai sembrato in grado di mettere in difficoltà la strepitosa difesa dei Broncos. La partita, dopo un primo field goal messo a segno da Denver, vede la sua svolta al minuto 6:34 del primo quarto, quando un fumble messo a segno da Von Miller ai danni di Newton viene riportato nella end zone da Malik Jackson per un touchdown difensivo dei Broncos. I Panthers sembrano tornare subito in partita con un touchdown di Jonathan Stewart all’inizio del secondo quarto, ma non succede più nulla fino alla metà dell’ultimo periodo di gioco. Con 4:51 minuti sul cronometro, Carolina avrebbe la possibilità del sorpasso, ma un altro fumble subito da Newton restituisce la palla nelle mani di Manning. Molte le critiche subite dal QB dei Panthers per non aver cercato di recuperare la palla persa, restando praticamente a guardare i difensori di Denver riportare il pallone sulle 5 yards. La partita è decisa da una penalità per holding comminata ai danni di Josh Norman, che permette ai Broncos di realizzare il loro unico touchdown offensivo della serata. Svanite così le speranze del primo titolo nella storia dei Panthers, si prospetta una difficile off season per Newton.
Questo Super Bowl è stato atteso da molti come the last rodeo dello sceriffo Peyton Manning, che dopo aver raggiunto il fratello Eli Manning per Super Bowls vinti, può seriamente pensare al ritiro ed entrare nella storia della NFL come una delle stelle più luminose ad aver mai costellato l’universo del football americano.