I problemi più comuni delle lavatrici e come risolverli

0

Succede a tutti, e in particolare succede anche alle migliori lavatrici di presentare prima o poi qualche guasto. Magari ci si mette la sfortuna, o magari l’acqua è particolarmente calcarea o, ancora, non è stata eseguita alcuna manutenzione per molto tempo. Sta di fatto che prima o poi ci si trova ad aver bisogno di un tecnico. Ma sarà davvero così? In realtà, diversi problemi potrebbero essere evitati, o almeno rinviati, semplicemente eseguendo una corretta manutenzione periodica.

Se siete curiosi di conoscere i problemi più frequenti delle lavatrici, e come evitarli, allora siete nel posto giusto. Abbiamo raccolto le testimonianze dei migliori esperti per stilare una classifica dei cinque problemi che si presentano più spesso. Pronti? Cominciamo!

  • Si sente un cattivo odore nel cestello che si trasferisce anche sul bucato

Si tratta di un problema davvero molto frequente: dopo un certo tempo, aprendo il cestello della lavatrice si avverte un odore che va dall’umidità al chiuso, arrivando fino alla vera e propria muffa. Un cattivo odore che, a lungo andare, si trasferisce anche sul bucato. Questo problema dipende dal fatto che il cestello della lavatrice è sporco, e si risolve semplicemente eseguendo una pulizia periodica almeno una volta al mese.

Per prima cosa, occorre pulire il cestello effettuando un lavaggio ad alte temperature, tra i 60 e i 90 gradi. Potete inserire della candeggina o una mistura di aceto di vino bianco, olio essenziale di lavanda e bicarbonato. O ancora, come soluzione intermedia, un detergente chimico diverso dalla candeggina ma comunque antibatterico.È necessario inoltre pulire regolarmente sia la vaschetta del detersivo, sia la guarnizione in gomma dell’oblò in cui può addirittura formarsi della melma. La pulizia in questo caso richiede anche un’asciugatura.

 

  • Non è possibile far entrare acqua durante il lavaggio, o ne entra troppa

A volte la lavatrice può presentare dei malfunzionamenti legati al carico e allo scarico dell’acqua. Ad esempio, nel cestello entra troppa acqua durante il lavaggio, o al contrario non ne entra affatto. In questo caso potrebbe essersi intasato il tubo dell’acqua, o può esserci un blocco tra il rubinetto e la lavatrice. Questo problema richiede necessariamente delle sostituzioni, in quanto interessa componenti come l’elettrovalvola, il pressostato o i carboncini, sui quali non si può intervenire in autonomia. È bene dunque chiamare un tecnico.

  • La centrifuga non funziona

Secondo il sito web LeMiglioriLavatrici, il blocco della centrifuga è uno dei problemi più frequenti e facili da riconoscere. Un problema che di solito i migliori modelli di lavatrici non presentano, mentre i modelli più economici si.

Non si tratta solo del cestello che non gira, ma anche che gira a vuoto, o lentamente, o addirittura solo se il cestello è vuoto. In questo caso, è opportuno verificare anzitutto che il cestello non sia stato caricato eccessivamente. In caso contrario il problema potrebbe riguardare un filtro o il tubo di scarico intasati, in quanto la centrifuga si attiva solo quando l’acqua viene scaricata.

Se a occhio nudo non si riesce a individuare il problema, però, è bene chiamare un professionista. In questo caso, infatti, potrebbe trattarsi di un problema alla cinghia, alla pompa di scarico o ai carboncini, o ancora problemi elettronici o legati al pressostato.

  • Non è possibile scaricare l’acqua

Quando la lavatrice non scarica, il problema potrebbe riguardare sia il tubo del sifone ostruito che il filtro. In questo caso bisogna svitare il filtro, appoggiare un contenitore per terra, e inclinare la lavatrice per fare uscire l’acqua. Se invece il problema riguarda il sifone, è necessario l’intervento di un tecnico. Anche in questo caso, peraltro, potrebbero esserci problemi alle componenti elettroniche. Una volta verificato che il problema non riguarda il filtro, allora, è opportuno rivolgersi subito a un professionista.

  • Ci sono perdite d’acqua durante il lavaggio

Le perdite d’acqua della lavatrice possono verificarsi sia dall’oblò che dalla vaschetta o dai tubi. Inoltre, questo può succedere non solo quando la lavatrice è in funzione, ma anche quando è spenta. In questo caso, la prima cosa da fare è individuare la zona della perdita e chiudere il rubinetto della lavatrice. Specie quando la perdita si registra anche quando la lavatrice è spenta, il problema potrebbe essere legato a un tubo danneggiato da sostituire.

Più in generale, questo problema – che può essere risolto solo con l’intervento di un tecnico – può essere prevenuto con dei semplici accorgimenti. Il primo è quello di evitare di utilizzare troppi detersivi, specie se detersivi troppo aggressivi. E in secondo luogo non bisogna mai superare la portata della lavatrice, perché i sovraccarichi provocano spesso delle perdite.