I rami secchi da tagliare di Mancini: Ljajic e Montoya

0

Se un giocatore ha deciso di buttare la carriera sicuramente è passato da Roma. Questo verrebbe da dire leggendo le indiscrezioni riportate da SportMediaset in merito ai cosiddetti ‘rami secchi’ che Roberto Mancini vorrebbe tagliare dalla sua Inter. Infatti “Mancini ha già individuato i “rami secchi” e stilato un elenco di giocatori da tagliare. Il primo nome illustre sulla lista è quello di Martin Montoya, che nelle prime 7 gare non ha giocato nemmeno un minuto e già a gennaio potrebbe tornare al Barcellona. Il secondo è quello di Adem Ljajic, superato nelle gerarchie da Manaj a causa dello scarso impegno. In partenza poi ci sarebbero anche Nagatomo e D’AmbrosioDomande, solo tante domande. Perché un acquisto salutato per eccellente, come quello di Montoya, dovrebbe non giocare le prime sette gare stagionali, non essere quindi visto dall’allenatore che l’ha voluto e ha avallato il suo acquisto e per il quale è stato fatto un investimento? Stesso, o quasi, discorso per Adem Ljalic. A Roma, insieme a una lista lunghissima, è stato l’eterno brutto anatroccolo dal quale ci si aspettava quel salto di qualità mai arrivato. E ora, a distanza di pochi mesi, si scopre che potrebbe andar via anche dall’Inter pe lo scarso impegno. Sovviene una nota a margine: all’Inter per quasi tre mesi di scarso impegno già si sta pensando di mandarlo via; a Roma per due anni di altrettanto scarso impegno è stato sempre coccolato, difeso e tenuto in rosa: siamo sicuri che a Roma il problema siano i tifosi contro i quali spesso i calciatori, Ljajic compreso, hanno avuto da ridire?