Inter, Ausilio vola a Manchester per un clamoroso doppio colpo

0
Piero Ausilio
Piero Ausilio, ds dell'Inter dal 2010. Foto Youtube

Ieri sera all’Old Trafford c’era uno spettatore d’eccezione a godersi il quarto di finale di Champions tra Manchester United e Barcelona. Il ds dell’Inter Piero Ausilio, infatti, è volato alla volta della cittadina inglese per seguire da vicino due obiettivi nerazzurri per la prossima stagione: Ivan Rakitic e Matteo Darmian.

In realtà Ausilio si trovava già a Londra, dove, martedì sera, ha seguito l’altro quarto di finale tutto britannico tra Tottenham e Manchester City. Anche in quella occasione c’era un giocatore che da tempo occupa i pensieri della dirigenza nerazzurra: Ilkay Gundogan.

Insomma, è un’Inter molto attiva quella che in questo finale di stagione si muove sul mercato alla ricerca di profili interessanti e utili. Lo scopo è quello di bruciare sul tempo le altre compagini italiane e internazionali. Il club vuole concludere in anticipo le trattative rispetto agli altri per non rimanere impelagati nella frenesia estiva e consegnare al nuovo tecnico una squadra già assemblata.

La scelta dei giocatori è tutt’altro che casuale. Matteo Darmian, apprezzatissimo negli anni del Torino è un giocatore duttile e intelligente. Può essere schierato da terzino sia a destra che a sinistra e riesce ad essere utile sia in fase di spinta che in quella di ripiego.

Ivan Rakitic è il grande sogno nerazzurro. Il centrocampista croato ha un contratto ancora lungo coi blaugrana e un ingaggio importante ma col sì del giocatore tutto può succedere. Se non fosse possibile arrivare a lui, allora tutti gli sforzi si concentreranno su Ilkay Gundogan, mezzala destra dei citizens. Il contratto in scadenza nel 2020 e una valutazione di 40 milioni ne fanno un obiettivo abbordabile nonostante un profilo tecnico e tattico di primissimo livello.