Inter, 30 milioni e tre contropartite per arrivare a Nicolò Barella

0
Piero Ausilio
Piero Ausilio, ds dell'Inter dal 2010. Foto Youtube

Oltre al terzino ed all’ala offensiva, vi è un altro ruolo che interessa molto ricoprire alla dirigenza dell’Inter: quello del centrocampista centrale.

Per tale motivo la società nerazzurra sta puntando forte in queste ore su un profilo in particolare: Nicolò Barella. Il talento classe ’97 del Cagliari fa gola a moltissime squadre, soprattutto di Serie A, eppure l’Inter sembra essere in testa alla concorrenza.

Il piano dell’Inter per arrivare a Nicolò Barella

Inter candidata numero uno a prendere Barella quindi. Questo perché i contatti tra la società e Alessandro Beltrami, l’agente del calciatore (lo stesso di Nainggolan), sono più che ottimi e potrebbero favorire la trattativa.

Una trattativa che presenta come ostacolo il prezzo richiesto dal Cagliari per lasciar partire il suo calciatore: una cifra che, secondo il presidente rossoblù Giulini, si aggira sui 50 milioni di euro.

L’Inter, dal canto suo, sarebbe disposta a sborsare fino a 30 milioni di euro. Ed ecco che per adempire le richieste della società rossoblù spunterebbero, secondo le indiscrezioni di Fcinternews.it, tre calciatori provenienti dal vivaio nerazzurro come contropartite.

Si tratta dei classe 2000 Lorenzo Gavioli e Davide Merola e del classe 2001 Facundo Colidio. Giovanissimi che molto interessano ai sardi, possibile quindi un nuovo contatto tra le parti nelle prossime ore per meglio analizzare la trattativa.