Juventus, scelto il tecnico: contatti da più di 20 giorni! Triennale da 12 milioni l’anno

La Juventus avrebbe individuato il tecnico giusto per il post Allegri. Ecco le ultime indiscrezioni relative alla panchina bianconera

0
Logo Juventus, Juve fonte By Interbrand (Milan, Italy) - Unknown, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=55074500
Logo Juventus, Juve fonte By Interbrand (Milan, Italy) - Unknown, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=55074500,

La Juventus è al lavoro per cercare un allenatore di livello che possa continuare il percorso intrapreso da Massimiliano Allegri. Stando alle ultime indiscrezioni riportate da Tuttomercatoweb.com, i bianconeri avrebbero mosso passi concreti per Mauricio Pochettino, attuale allenatore del Tottenham.

La scelta sarebbe ricaduta sull’argentino in virtù dell’impossibilità nell’arrivare a Guardiola, Zidane e Klopp, tutti e tre decisi a restare nei loro attuali club. Con Pochettino la trattativa va avanti da diverso tempo, l’allenatore è stato contattato ancor prima della sfida di ritorno fra Ajax e Tottenham. Daniel Levy, presidente degli Spurs, conosce già la sua idea, perché Poch andrà a chiedere di essere lasciato libero – senza clausola da 40 milioni di euro – dopo la finale di Madrid.

Nel frattempo anche Daniele, piemontese doc e cugino di Pochettino, ha confermato la possibilità che il tecnico approdi in Italia a Tuttojuve.com:

“Secondo me può essere una ipotesi fattibile, perché Mauricio è un allenatore che ha dimostrato di saper lavorare bene e la finale ottenuta con il suo Tottenham è un chiaro esempio. Se la giocherà come in tutte le partite, per me è l’anno giusto per trionfare. L’ho incontrato qualche mese fa, ho conosciuto una persona molto simpatica e disponibile. L’obiettivo dei bianconeri è, chiaramente, la Champions League e mio cugino è in possesso di tutte le qualità utili per poter allenare questo club.

E’ attratto sicuramente dall’Italia, ci ha proprio detto che vorrebbe venire nel nostro paese per ritrovare i suoi avi. Abbiamo parlato anche della cucina piemontese, la vorrebbe riprovare. La voglia c’è, ma onestamente non so se può convincerlo. Bisogna sempre vedere che cosa gli verrebbe eventualmente proposto, la decisione chiaramente spetta a lui. Noi, nel caso in cui dovesse accettare la Juve, lo accoglieremo a braccia aperte”.

La Juventus è pronta a mettere sul piatto un triennale da 12 milioni di euro a stagione che ne farebbe il secondo più pagato in società dopo Cristiano Ronaldo.