La cannabis così come non l’abbiamo mai vista

0
fonte: Wikipedia - Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

L’utilizzo della cannabis in Italia

Che in Italia si facesse molto uso di cannabis è da sempre stato un segreto di pulcinella; nonostante lo Stato abbia provato a considerarla come una sostanza dannosa, fortunatamente i consumatori e gli esperti hanno capito che in realtà si tratta di una pianta con forti proprietà benefiche. Dopo tantissimi anni finalmente anche il governo ha deciso di venirci in contro, legalizzando la così detta cannabis light, un infiorescenza con bassissimo contenuto di thc, il cui cbd, profumo e sapore restano però invariati. Questo ci permette di fare a meno dell’effetto allucinogeno della pianta per sfruttarne solo le proprietà lenitive e antidolorifiche. Sicuramente girando per la città avrete già notato strani negozi con il logo di una foglia di canapa; non sono erboristerie, bensì shop di cannabis light, dove potete acquistare ogni tipo di prodotto a tema. Se nel vostro luogo di residenza non fossero presenti questi negozi, potrete sempre optare per lo shopping online, molto più veloce e conveniente sotto tutti i punti di vista.

Le grandissime potenzialità della cannabis

Fino ad ora abbiamo parlato della cannabis solo dal punto di vista dei consumatori che si divertono ad utilizzarla in più e più modi, tuttavia questa pianta trova applicazione sia nel settore della sanità che in quello dell’economia mondiale. E’ ormai risaputo che la terapia più efficacie contro i dolori alle articolazioni, e persino contro il Parkinson, è la cannabis, che ha dato risultati strabilianti; così strabilianti che il comitato scientifico ha deciso di creare una terapia specializzata che ruota intorno ad essa. Senza dubbio un punto di svolta per tutte quelle persone che erano costrette ad assumere medicinali su medicinali pur di riuscire ad ignorare il dolore per qualche ora. Parlando invece di economia, dobbiamo dilungarci a parlare non solo del settore tessile, ma anche di quello responsabile della produzione di plastica e carburante. Mentre nella nostra amata Puglia un team di esperti si sta cimentando nella produzione di vestiti in fibra di canapa, da altre parti del mondo stanno addirittura cercando di sostituire il petrolio con la cannabis. Questo non significherebbe solamente diminuire l’inquinamento dovuto dalle emissioni delle automobili, ma anche quello proveniente dalla plastica: bottigliette, pacchetti e imballaggi diventerebbero finalmente riciclabili all’infinito, senza più distruggere il nostro pianeta.

Qual’è il miglior modo per acquistare cannabis in Italia?

Ora che la cannabis è legale, anche se in forma più leggera, non ha più senso rivolgersi a spacciatori e malviventi, è possibile consumare in totale sicurezza acquistando direttamente nei negozi presenti sul territorio e online. E’ stato registrato un grandissimo calo dello spaccio nelle varie città italiane, dovuto proprio alla comparsa della cannabis sul mercato. Avete principalmente due modi per procurarvi marijuana; il primo consiste nell’individuare il negozio più vicino a voi servendovi del navigatore satellitare del cellulare, mentre la seconda alternativa è l’ordine online. Vi consigliamo calorosamente di scegliere le compere tramite i portali Internet; oltre a beneficiare di una spedizione molto veloce, che non vi farà perdere tempo recandovi in negozio, avrete anche molta più possibilità di scelta. I portali presenti su Internet, specializzati nella vendita di cannabis, mettono a disposizione lunghissimi cataloghi di prodotti: non solo le infiorescenze più comuni, ma persino quelle provenienti da altre parti del mondo. Sarà senza dubbio un’ottima esperienza che vi permetterà di scoprire nuovi gusti e sapori, rendendovi dei veri e propri sommelier della cannabis. Qualunque sia il modo in cui decidete di consumarla, creme, biscotti, o spinelli, ricordatevi sempre di farlo con responsabilità e tanto buon umore!