La cura e la manutenzione degli elettrodomestici: la lavatrice

0

La cura e la manutenzione della lavatrice di casa richiedono una particolare attenzione, ma ciò non vuol dire che debbano essere adottati accorgimenti chissà quanto complicati per riuscire a far durare a lungo questo elettrodomestico. Certo è, però, che è bene intervenire con regolarità, così da impedire che lo sporco vada via via accumulandosi. Come ogni altro elettrodomestico – dal frigo alla lavastoviglie – anche la lavatrice deve essere sottoposta a una pulizia frequente; non bisogna dimenticare, per altro, che essa è a contatto con un alto livello di umidità per la maggior parte del tempo, e ciò può favorire la comparsa di macchie di muffa nella gomma della guarnizione.

Come si pulisce il cassetto del detersivo

Il fatto che all’interno del cassetto della lavatrice venga versato il detersivo non implica che esso resti pulito in eterno. I residui che si possono accumulare nel tempo sono tanti e consistenti: se non si agisce in modo tempestivo, essi rischiano di fermentare e di dare vita a odori ben poco gradevoli. Per impedire che ciò accada è necessario munirsi di un litro di acqua calda e di una tazza di aceto di vino bianco. L’aceto va diluito all’interno di un contenitore con l’acqua: il cassetto deve essere immerso nella soluzione così ricavata e lasciato per una decina di minuti in ammollo. Dopodiché lo si può risciacquare, ed è essenziale asciugarlo con estrema attenzione. Non è detto, comunque, che il cassetto possa essere sempre estratto e rimosso; se così non fosse, basta mettere la soluzione di acqua e aceto in uno spruzzino e poi distribuirlo con una spugna.

Ogni quanto tempo si deve pulire la lavatrice

Questo accorgimento dovrebbe essere messo in atto più o meno una volta ogni due mesi: ciò è fondamentale per fare in modo che la muffa e lo sporco non danneggino la lavatrice. Un altro consiglio utile è quello che raccomanda di lasciare aperto lo sportello tutte le volte che un lavaggio si conclude: un trucco semplice ma molto efficace per garantire all’interno la necessaria ventilazione.

Come si igienizza la guarnizione in gomma

Tra i componenti che devono essere puliti con una certa frequenza c’è anche la guarnizione in gomma: è qui che si concentra la maggior parte dei cattivi odori dovuti alla muffa, per effetto dell’umidità che viene trattenuta. La guarnizione deve essere pulita con un panno o con un asciugamano al termine di ciascun lavaggio, ma ciò non è sufficiente per un’igiene impeccabile. Ecco, quindi, che ci si deve affidare al limone e all’acqua ossigenata, due ingredienti che vantano un potere anti-settico più che notevole e che si rivelano dei validi alleati contro i funghi e contro i germi. Occorre avere a portata di mano una tazza di acqua ossigenata, un quarto di tazza di succo di limone e tre litri di acqua. In una bacinella si mescolano l’acqua ossigenata, il succo di limone e l’acqua: il composto deve essere spruzzato sui punti della guarnizione in cui si concentra la muffa, anche se per maggiore sicurezza vale la pena di estendere il trattamento anche a tutte le altre parti. Quindi, si asciuga la guarnizione con un panno e la si può rimettere a posto. Nel caso in cui la gomma si sia rovinata e sia necessaria la sostituzione sono molti gli Ecommerce che propongono ricambi lavatrici originali o compatibili con i vari modelli in commercio.

Che cosa fare con il filtro

Un altro elemento più che delicato è il filtro, che nella maggior parte dei casi è collocato al di sotto dell’oblò: per una manutenzione completa della lavatrice è indispensabile pulire anche questo componente. C’è bisogno, però, di una buona dose di precisione e di altrettanta delicatezza, soprattutto se nel filtro sono rimaste imprigionate delle sostanze particolari. In qualsiasi caso, prima di entrare in azione si deve staccare la spina dalla presa della corrente. Dopo che ci si è accertati dell’assenza di acqua, si può rimuovere il coperchio per poi agire sulla manopola, così da farlo uscire completamente. Una volta che i vari residui sono stati eliminati, con un cacciavite si fa girare la turbina dentro il filtro. Prima di tornare a usare la lavatrice è consigliabile verificare di aver chiuso tutti e due i lati in modo appropriato.