Milan, il Chelsea insiste per avere Donnarumma! I dettagli

0

Gianluigi Donnarumma è di sicuro una delle note più liete dell’ennesima disgraziata stagione rossonera. Il giovane portiere ha debuttato in un momento molto difficile e ha dimostrato tanto carattere e personalità, ritrovandosi adesso come portiere titolare della squadra italiana più titolata al mondo. Il numero uno del Milan ha messo insieme 23 presenze in Serie A ed ha subito 19 reti, ha esordito in Nazionale under 21 e ora sogna di esordire con l’Italia dei grandi. Il Milan si ritrova cosi in rosa l’estremo difensore dei prossimi trent’anni e che ha tutte le carte in regola per diventare l’erede di Gianluigi Buffon. Negli ultimi mesi, diverse squadre europee si sono rese conto dell’enorme potenziale di  Donnarumma e sarebbero disposte a fare follie pur di acquistare il suo cartellino. Dopo il Manchester United, si è inserito nella corsa per Gigio un altro club britannico: il Chelsea. I blues hanno ormai ufficializzato Antonio Conte come allenatore per la prossima stagione, e starebbero pensando ad una vera e propria rivoluzione tra i pali: l’attuale portiere titolare del Chelsea, Thibaut Courtois, è da tempo nel mirino del Real Madrid e non è escluso un suo eventuale addio a fine stagione. Conte avrebbe individuato in Donnarumma il perfetto sostituto del portiere della nazionale belga e il presidente dei blues è pronto ad accontentarlo. Secondo i media inglesi, gli inglesi avrebbe già presentato al Milan un offerta da ben 40 milioni di euro, ma i rossoneri l’avrebbero rispedita al mittente. Tuttavia i blues non sono intenzionati a rinunciare e a fare una brutta figura nei confronti del prossimo tecnico, ed è quindi molto probabile un nuovo tentativo, magari accompagnato da un’offerta ancora più elevata e irrinunciabile per le casse rossonere. Al Milan c’è la completa volontà di trattenere Gigio e di progettare il futuro su di lui, ma se dovessero arrivare proposte matte, la permanenza dell’attuale portiere del Milan allora non sarebbe più cosi scontata.