Milan, la Fiorentina toglie dal mercato Badelj

0

L’ultima idea per rinforzare il centrocampo del Milan sembrava quella giusta, sia per la qualità e l’intelligenza tattica del giocatore, sia per l’eventuale possibilità di strapparlo alla sua squadra d’appartenenza. Invece i rossoneri devono ripartire da capo, virando su nuovi o vecchi obiettivi e lasciando perdere quest’ultima pista, che sembrava essersi riscaldata nelle ultime ore.

E’ arrivato il no secco della Fiorentina per la cessione di Milan Badelj, il mediano difensivo della Croazia che nelle ultime ore Adriano Galliani ha provato a puntare con insistenza, sapendo anche di una probabile rottura per via di un mancato rinnovo contrattuale. Ma il croato, almeno ad oggi, è stato giudicato incedibile, non tanto dalla proprietà bensì dal ds Pantaleo Corvino che punta molto su di lui.

Come riporta la Gazzetta dello Sport già nella giornata di ieri il Milan si è presentato alla porta della società toscana con una proposta da 10 milioni di euro per Badelj. Un cifra giudicata insufficiente da Corvino, che però ha deciso di chiudere ogni spiraglio di cessione del centrocampista ex Amburgo, proveniente da una stagione a dir poco eccellente. Il Milan lo aveva osservato e considerato all’unanimità il calciatore ideale per consolidare il reparto: tatticamente perfetto, bravo nel possesso palla, un metronomo vero e proprio senza la qualità da regista di uno come David Pizarro ma con tanta leadership da mettere in mostra.

Niente da fare però secondo la Fiorentina, nonostante i rossoneri avessero trovato persino un escamotage per spendere una decina di milioni: i legali stanno lavorando per non far risultare a bilancio i circa 17 milioni di euro spesi per Gianluca Lapadula e Gustavo Gomez come soldi anticipati dalla nuova proprietà cinese, bensì come sfruttamento di altri introiti della gestione Fininvest. Riuscisse questa manovra il Milan avrebbe i 15 milioni di caparra versati da Pechinoancora a disposizione.