Milan, parla Maldini: “Rebic resta anche l’anno prossimo. Mai contattato Rangnick”

Il dirigente del Milan ha parlato al termine della sfida con la Fiorentina. Le dichiarazioni

0
Spogliatoio Milan, fonte Flickr
Spogliatoio Milan, fonte Flickr

Paolo Maldini, ex capitano del Milan e attuale direttore tecnico dei rossoneri, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della gara con la Fiorentina, terminata 1-1 con un discusso rigore nel finale a favore della Viola. Il dirigente, oltre ad analizzare la gara, ha affrontato anche il tema mercato. Ecco un estratto delle dichiarazioni:

Su Rebic e Ibra: “Rebic è prestito biennale, l’anno prossimo è con noi. Poi sarà trattativa libera. Non sono legate con André Silva, ci sarà discorso per Silva e poi per Rebic. Ibra ha rinnovo automatico in caso di Champions, con lui è discorso personale ed è un dialogo aperto”.

Sulle parole di Gazidis e su Rangnick: “Un solo Milan esiste, poi i problemi possono esserci. Abbiamo visioni diverse, ma è normale all’interno di un club. Allenatore? Alla domanda ho risposto, non ho mai contattato Ragnick  non è un profilo adatto secondo la mia visione. Rispondo per quello che so e faccio”.

Sul progetto: “Se si ricomincia daccapo, si butta tutto, non può essere ipotizzato. Quest’anno proviamo a migliorare l’anno scorso, quest’anno corsa a ostacoli. Altro vice-Ibra? Non ce ne sono simili a lui, centravanti pochi. Sono nelle grandi squadre e hanno 30 anni. C’è discorso di opportunità e costi, non abbiamo disponibilità economica per spendere soldi per un giocatore giovane e affermato”.