Quei due mascalzoni orgoglio partenopeo

0

rocco_clementinoQuei due mascalzoni grandi artisti del futuro. Così li presentò Pino Daniele in tutta nata storia Live nel dicembre 2013 al palapartenope. Di mascalzoni Pino se ne intendeva e soprattutto aveva una grande dote di talent scout. Stiamo parlando di Clementino e Rocco Hunt entrambi concorrenti di Sanremo 2016. Il ragazzo di Cimitile e l’altro di Salerno hanno saputo presentare Napoli in un maniera sublime facendo anche una bella impressione alla giuria della critica. Nella puntata di giovedì di Sanremo,i concorrenti dovevano esibirsi con un classico della canzone leggera italiana. Clementino senza paura si è fatto avanti e con coraggio ha cantato Don Rafae del grandissimo Fabrizio De André. Un brano che merita rispetto nell’interpretazione visto ché in passato ha avuto interpreti celebri come Roberto Murolo. Invece Rocco Hunt ha cantato un classico della canzone napoletana, tu vuo fa l’americano di Renato Carosone. Entrambi i brani non facili visto che i due ragazzi vengono dal mondo del rap, una musica fatta di funky e tante tante parole. I brani di Clementino e Rocco Hunt sono da giorni i brani piu passati dalle radio e dai network. Due brani orecchiabili e soprattutto significativi. Sempre legati agli origini e alla loro città Natale, Napoli. Quella Napoli che musicalmente non ha e non avrà mai rivali. Una città da un bagaglio musicalmente ricco e pieno di variazioni, una musica che varia dalla classica,al blues,al jazz e in questo caso al rap. Il lungo battito di mani della platea dell’Ariston a Clementino e Rocco Hunt può essere visto come un riscatto vincente della città. Non rimane che augurare ai due rapper un futuro roseo nel mondo della musica. E come diceva zio Pino bravi guagliu!